L'obiettivo principale del 2017 della Polisportiva Ternana è l'incremento dei settori giovanili.

Da sempre il San Valentino Sporting Club si contraddistingue per la varietà dell'offerta sportiva: judo, karate, squash, pallavolo, basket e calcio. Con più di una novità che bolle in pentola, ma su cui Maurizio Sciarrini mantiene per ora il più stretto riserbo. "Da sempre la nostra filosofia è quella dello sport per tutti, coniugando il percorso di attività motoria di base per piccolini e l'agonismo di qualità in fase adolescenziale".

Il 2016 è andato in archivio con la grande soddisfazione di veder realizzato il Pala Birra Bro che ha significato un'importante aumento dell'offerta sportiva e non solo: "Siamo entrati in prima persona nel mondo della pallavolo, che gestiamo noi direttamente e contiamo tra Todi Volley e Ternana Pallavolo almeno 160 ragazzine. Per il nuovo contiamo di incrementare il numero di partecipanti, entrare nelle scuole in modo compiuto, relazionandoci con le direzioni didattiche del territorio".

Uomo di sport e di valori, per Maurizio Sciarrini lo sport rappresenta una possibile via d'uscita per la crisi economica di Terni e un volano potenzialmente importante: "Ma siamo in un momento di passaggio da una gestione amatoriale a una più professionale delle associazioni - osserva Sciarrini - e purtroppo non abbiamo dirigenti pronti a vivere di sport a 360 gradi. L'offerta è frazionata e il prodotto non sempre è di qualità perchè le risorse scarseggiano. La crisi economica ha accentuato i problemi di Terni. Come se ne esce? Si deve fare associazionismo per sostenere le attività, ma la formazione dei dirigenti è molto più importante di quella dei tecnici. Il rischio concreto, e in parte sta già succedendo, è veder collassare molte realtà".

Non a caso la Polisportiva Ternana e il San Valentino Sporting Club hanno in cantiere diversi progetti, alcuni in corso, sulla formazione: "Da un anno abbiamo costituito l'associazione Turnover Onlus che ha lo scopo di sostenere l'offerta sportiva presso famiglie poco abbienti. E' un ente accreditato in Regione Umbria ed ha come obiettivo proprio la formazione dei tecnici e dei dirigenti. Si tratta di una novità nel panorama sportivo umbro".

ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

ULTIME GARE DISPUTATE