Non era nella sua giornata migliore la Ternana Femminile che ha battuto il Breganze in un Pala Di Vittorio gremito e colmo di entusiasmo. Non era brillante per stessa ammissione di mister Pellegrini e di Taina Santos che lo hanno detto candidamente nel dopo partita.

Motivo per cui la vittoria al foto finish contro le venete è doppiamente importante. Perchè quando si vince senza giocare al meglio è sintomo di grande mentalità. E ancor di più perchè la vittoria giunta grazie a una magia di Renatinha a 2 secondi dalla fine regala alle Ferelle la vetta del Gold Round.

Primo tempo a scartamento ridotto con le Ferelle in vantaggio di 2-1 al riposo grazie ai gol di Taina e Renatinha e nel mezzo pareggio provvisorio di Prando. Nella ripresa le rossoverdi si fanno di nuovo raggiungere da Cerato prima di allungare sul 4-2 a tre minuti dalla fine. Ma il Breganze che fa del collettivo la sua arma migliore non è d'accordo e rimonta con il portiere di movimento.

Mancano poco più di 30 secondi quando Cerato segna il 4-4. Ma a 6 secondi dalla fine un extraterrestre si materializza al Di Vittorio. Si chiama Renata Adamatti, ma per il pubblico rossoverde è Renatinha. Prima con un tiro fuori di poco sfiora il nuovo sorpasso, poi quando ormai manca davvero pochissimo si inventa un gioco di prestigio sottoporta e la mette dentro con un tocco strepitoso.



Grazie al pari dell'Olimpus Roma (2-2 in casa del Kick Off) la Ternana adesso è prima da sola e avrà due partite in casa su tre con Locri e Lazio e in mezzo la difficilissima trasferta di Milano. Nelle altre partite della 6° giornata del Gold Round il Real Statte batte Cagliari 6-3, il Sinnai vince 5-3 in casa della Lazio, il Montesilvano passa a Locri 2-1. Questa la classifica:

ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

ULTIME GARE DISPUTATE