La Ternana è alla partita decisiva. Ad Ascoli la truppa di Liverani può coronare il miracolo. Con la vittoria la Ternana sarebbe salva senza passare per i playout. Ma guai a sottovalutare l'Ascoli, già al sicuro matematicamente, anche alla luce di un'antica rivalità e soprattutto del precedente della stagione 2012-2013 quando l'1-1 tra Ternana e Ascoli mandò in Lega Pro i marchigiani.

"E' una partita più difficile delle altre da preparare mentalmente - risponde Liverani in conferenza stampa - non mi piace dover affrontare una squadra già salva, nessuno nella mia vita mi ha mai regalato nulla. Da parte nostra deve esserci qualcosa in più, a 90 minuti da un obiettivo che era impensabile non c'è stanchezza o problema fisico che tenga, solo la voglia di coronare un cammino straordinario. Sappiamo che sarà una battaglia dal primo all'ultimo minuto".

Defendi e Pettinari sono i dubbi degli ultimi minuti, ma entrambi hanno lavorato e tutti e due dovrebbero essere abili e arruolati. Due dubbi di formazione, uno a centrocampo tra Coppola e Petriccione e uno in attacco legato alle condizioni di Pettinari. L'opzione a cui sta pensando Liverani è quella di rinunciare a una punta in panchina (forse La Gumina) per portare un centrocampista in più: "Molti giocatori stanno bene, devo valutare un po' tutto. Non credo che la squadra sia stanca, siamo consapevole della nostra forza e dei nostri mezzi. L'Ascoli avrà diverse assenze, qualcuno pensa che possano aver mollato ma in realtà non ho mai visto tifoserie che vincono o perdono le partite. Ognuno ha i suoi ricordi e le sue passioni, ma noi dobbiamo fare la nostra partita".

Partita secca che vale tutto, vincendo la Ternana compierebbe un miracolo impensabile due mesi fa: "Oggi siamo più ordinati, conosciamo meglio le posizioni, andiamo meno in difficoltà nei primi tempi. mM non abbiamo ancora quella forza o quella fortuna che ci possa permettere di staccare di un centimetro senza essere puniti. Non possiamo sbagliare nulla perchè paghiamo a caro prezzo qualsiasi errore".

Ancora presto per parlare di futuro, la salvezza non garantisce il rinnovo automatico di contratto a Liverani: "Ma ad oggi questo è l'ultimo dei pensieri. Ci sono tanti giocatori in scadenza, ma ho visto un grande attaccamento a questi colori e a questa città. Tutti stanno dando tutto, di questo assicuro io per tutti".

ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

Serie B
Squadra Pt G
Spal 78 42
Verona 74 42
Frosinone 74 42
Perugia 65 42
Benevento 65 42
Cittadella 63 42
Carpi 62 42
Spezia 60 42
Novara 56 42
V. Entella 54 42
Salernitana 54 42
Cesena 53 42
Bari 53 42
Brescia 50 42
Ascoli 49 42
Pro Vercelli 49 42
Ternana 49 42
Avellino 49 42
Trapani 44 42
Vicenza 41 42
Pisa 35 42
Latina 32 42

ULTIME GARE DISPUTATE