La Ternana è salva. Fabio Liverani ha compiuto il miracolo. Quando è arrivato lo scorso 6 marzo - tra lo scetticismo generale, presentandosi dicendo "pensiamo al noi, non all'io" - la Ternana veniva dalla sconfitta casalinga con la Pro Vercelli ed era ultima in classifica con 23 punti in 29 partite (23 gol fatti e 42 subiti). In 13 partite Liverani ha raccolto 26 punti (19 gol fatti, solo 11 subiti) mettendosi dietro Pisa, Latina, Trapani e Vicenza. E raggiungendo Avellino, Ascoli e Pro Vercelli rimontandogli rispettivamente 13, 11 e 9 punti.


I numeri non dicono tutto, ma spiegano molto. Nel giorno del suo debutto, Ternana-Trapani 2-1, la Ternana tornava al successo dopo le 6 sconfitte consecutive della gestione Gautieri. Quel 12 marzo al Liberati c'erano 2.263 spettatori (776 paganti più 1487 abbonati) secondo peggior dato stagionale dopo i 2.166 spettatori di Ternana-Entella. Ieri allo Stadio di Ascoli erano mille a spingere la Ternana verso il miracolo e a cantare a squarciagola "ma intanto già lo so che l'anno prossimo gioco di sabato". E sabato scorso al Liberati contro la Spal (complice il biglietto a 1 euro e i 1.919 giunti da Ferrara) erano in diecimila.



I numeri possono spiegare tanto, ma non tutto. Non possono spiegare come Liverani abbia saputo dare un senso di appartenenza e di attaccamento a un gruppo che era allo sbando. Come abbia saputo dare un filo logico alle scelte tecnico-tattiche. Come, soprattutto, abbia saputo ridare dignità a un popolo che era stanco, sfiduciato e depresso e che ora lo acclama come nuovo "sindaco di Terni", investitura che solo pochi affermati e vincenti allenatori hanno ricevuto in passato dal popolo rossoverde.

E non è un caso che a firmare la salvezza siano stati i gol di Avenatti e Falletti, i giocatori simbolo della Ternana negli ultimi anni. Entrambi in scadenza, lasceranno il rossoverde. Ma anche in questo Liverani (senza dimenticare il ds Pagni) ha saputo tirar fuori in loro l'orgoglio di dare tutto per la causa fino all'ultimo minuto. Saluteranno Terni lasciando un bel ricordo. Che non è poco. Liverani speriamo che rimanga. Sarebbe il minimo dopo l'impresa che ha compiuto.



Foto TerniLife, video Simone Lorenzoni

ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

Serie B
Squadra Pt G
Spal 78 42
Verona 74 42
Frosinone 74 42
Perugia 65 42
Benevento 65 42
Cittadella 63 42
Carpi 62 42
Spezia 60 42
Novara 56 42
V. Entella 54 42
Salernitana 54 42
Cesena 53 42
Bari 53 42
Brescia 50 42
Ascoli 49 42
Pro Vercelli 49 42
Ternana 49 42
Avellino 49 42
Trapani 44 42
Vicenza 41 42
Pisa 35 42
Latina 32 42

ULTIME GARE DISPUTATE