Una stagione da incorniciare per il fiorettista ternano Alessio Foconi e non è finita qui. Dopo la conquista di due titoli italiani, individuale ed a squadre, è arrivato il bronzo agli Europei in Georgia con la Nazionale italiana. Il prossimo obiettivo per Foconi, che la redazione di Sporterni ha incontrato al Circolo della Scherma del presidente Alberto Tiberi, è il Mondiale in programma a Lipsia a fine luglio.

Ma con il bravo Alessio, che a 27 anni ha raggiunto una maturità tale da poter competere con i migliori a livello internazionale, siamo partiti dalle origini, dalla sua scelta di praticare la scherma...

"Devo ringraziare la mia famiglia che mi ha fatto provare vari sport. Il calcio, il nuoto, il tennis, poi ho seguito le orme di mio fratello. Entrando qui nel Circolo mi è subito piaciuto tutto e si accesa la passione che ho da sempre per questa disciplina sportiva".

Ma sconfinando nel cinema ti senti più Zorro o cavaliere Jedi?

"In pedana mi sento decisamente più cavaliere Jedi, visto che sono un grande appassionato di Star Wars. In questo sport è importantissimo il collegamento tra mente e corpo ed è anche per questo che mi ha subito affascinato nell'iniziare a praticarlo".

Quanto è importante per te un centro di eccellenza con il Circolo della Scherma di Terni ed il tuo lavoro con il maestro Filippo Romagnoli?

"Questa è veramente una struttura splendida, ce ne sono veramente poche in Italia. Dal punto di vista dell'organizzazione ho un solo aggettivo: perfetta. Dopo che Giulio Tomassini ci ha lasciato per andare in Francia con Filippo Romagnoli stiamo facendo un grande lavoro. A tavolino studiamo tutto con grande passione, la stessa condivisa con il presidente Tiberi e con gli altri maestri e poi, cosa da non sottovalutare, ci divertiamo anche molto".

Tra le recenti vittorie quale sceglieresti come più importante?

"Quella di Torino in Coppa del Mondo. Dopo tanti podi, dopo essere arrivato ad un passo dal primo posto, questa vittoria mi ha dato maggior consapevolezza delle mie possibilità. Di saper stare ad alti livelli perché posso confrontarmi con campioni olimpici, con i migliori del ranking mondiale".

Programmi per il futuro, di sicuro ci saranno anche le Olimpiadi di Tokio?

"Per ora sono concentrato sui prossimi Campionati del Mondo, il 23 luglio c'è l'individuale ed il 26 la prova a squadre. Punto a fare meglio possibile. Poi ci sono altre due stagioni e mezzo per poter arrivare al massimo ai Giochi Olimpici del 2020".

Chiudiamo con un messaggio ai bambini che hanno intenzione di praticare la scherma...

"E' uno degli sport più appassionanti. Diverso rispetto a quelli di squadra. Ti dà la possibilità di metterti in gioco da solo, tu contro l'avversario ma a differenza di altri non c'è contatto. Quando ti abbassi la maschera sei in lotta, cerchi di ucciderlo, poi quando ti togli la maschera sei amico del tuo rivale".

ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

ULTIME GARE DISPUTATE

Serie B
15a di campionato, 18/11/2017
Foggia - Ternana 1 - 1
Eccellenza
11a di campionato, 19/11/2017
Narnese - San Sisto 0 - 0
Castel del Piano - Orvietana 2 - 2
Promozione gir. B
11a di campionato, 19/11/2017
San Venanzo - Viole 2 - 1
Olympia Thyrus - Oratorio SG Bosco 0 - 0
Ducato - Giove 2 - 0
Campitello - Assisi 0 - 1
Atletico Orte - Montefranco 1 - 1