È stato presentato nella sala consiliare del Comune di Terni, il concentramento che domani e domenica, al PalaTennisTavolo “Aldo De Santis”, coprirà la prime due giornate dei campionati di serie A1 maschile e femminile, una novità assoluta nel calendario del tennistavolo.

Sono intervenuti alla conferenza stampa, in qualità di relatori Emilio Giacchetti, assessore comunale allo Sport, Moreno Rosati, vicepresidente del Coni Umbria, e Renato Di Napoli e Carlo Borella, presidente e vicepresidente vicario della Federazione Italiana Tennistavolo.

Erano presenti anche il vicepresidente Giacomo Barbieri e il segretario generale Giuseppe Marino, in rappresentanza della FITeT, la squadra al completo dell’Eppan Tischtennis Raiffeisen, con le atlete Giulia Cavalli, Debora ed Evelyn Vivarelli e Denisa Zancaner e il tecnico Jason Davide Luini, il presidente Giorgio Quartuccio e il coach Wang Hong Liang della Top Spin Messina, il presidente del Tennistavolo Norbello - Comuni del Guilcer, Simone Carrucciu, l’allenatore del Cral Comune di Roma, Pietro Coppola, e il presidente della società locale Campomaggiore Terni, Zefferino Mancini. Numerosi i giornalisti di carta stampata e televisione.

«Non si può non esprimere soddisfazione - ha esordito l’assessore Emilio Giacchetti - quando si sceglie la sala del consiglio comunale di Terni per comunicare e celebrare gli eventi sportivi, perché questa è di fatto la casa dei cittadini ternani e sappiano quanto la Federazione Italiana Tennistavolo in questi anni abbia fatto del bene, non solo in termini sportivi, ma anche sociali e aggregativi ed economici e turistici, alla nostra città. C’è l’impegno e una sinergia ormai consolidati nel tempo, che vede nella Federazione Italiana Tennistavolo la punta di diamante del sistema sportivo ternano, non fosse altro perché è stata una delle primissime realtà sportive nazionali che abbia scelto Terni come sua casa. Questa decisione ha visto nel corso degli anni non solo un proliferare di appuntamenti sportivi nazionali, ma anche una crescita complessiva del tennistavolo in città e anche degli impegni che il sistema istituzionale ternano e umbro ha inteso prendere nei confronti della FITeT. Impegni che non sono mai sufficienti e per questo motivo in queste settimane siamo in una fase di interlocuzione con la Federazione, con il presidente Di Napoli e con il segretario generale Marino, per rendere ancora più efficiente il PalaTennisTavolo. Siamo sempre più convinti che anche attraverso una sinergia diretta fra società sportive, federazioni sportive ed enti pubblici si possano raggiungere obiettivi che consentano allo sport di raccogliere le occasioni che si presentano. Questo evento inedito qui a Terni è un ulteriore elemento che va a rafforzare quanto detto finora. Ringrazio dunque la Fitet per aver scelto Terni da anni come sede di manifestazioni ed esprimo l’auspicio che questa città continui a vivere e ad animarsi periodicamente attraverso appuntamenti pongistici. In bocca al lupo per lo svolgimento di questo concentramento».

Il vicepresidente del Coni Umbria Moreno Rosati ha portato i saluti del presidente Domenico Ignozza, che non ha potuto essere presente per impegni assunti precedentemente: «Siamo sicuramente una Regione all’avanguardia sul fronte sportivo, ma mi soffermerei soprattutto sulla realtà di Terni, che si prepara a ospitare un nuovo evento, che coinvolge il massimo livello tecnico del tennistavolo in Italia. Dal punto di vista del Coni ritengo che quella del presidente Di Napoli di portare qui tutti i team più importanti sia stata una scelta molto coraggiosa, che testimonia un’attenzione decisamente particolare per Terni e per il suo impianto che ci riempie d’orgoglio. È anche la dimostrazione che la FITeT è consapevole che un momento d’incontro di tutte le squadre possa rappresentare, oltreché un prodotto da vendere dal punto di vista mediatico, un’opportunità di relazione e confronto fra i dirigenti. Ringrazio i vertici della Federazione e tutta la struttura. Saranno certamente due giorni molto intensi e come Coni saremo presenti. Ritengo che lo sport di squadra sia la massima rappresentazione e avere qui le eccellenze pongistiche italiane e anche internazionali non può che riempirci di gioia e fornirci le energie necessarie per andare avanti. Nel quotidiano dobbiamo anche combattere con questioni sempre più complicate sul tema della sicurezza, come testimonia il Decreto Minniti, e il fatto di poter svolgere delle manifestazioni all’interno di una struttura come il PalaTennisTavolo “Aldo De Santis” e di poter garantire massime condizioni di sicurezza è aspetto che ci rende assolutamente fieri. Saremo lì ad applaudire le gesta dei campioni, per far sì che ancora una volta il tennistavolo a Terni lasci in grande segno».

Il microfono è poi passato al presidente Renato Di Napoli: «Ringrazio la giunta comunale, nelle persone dell'assessore Giacchetti e del sindaco Leopoldo Di Girolamo, e il Coni con il suo vicepresidente Rosati. Terni e il tennistavolo sono un binomio che va avanti da un quarto di secolo. All’inizio degli anni ’90 fu inaugurato il PalaTennistavolo e dal 1993 ininterrottamente ospita i Campionati Italiani giovanili, che hanno visto crescere tutti coloro che oggi sono protagonisti della nostra disciplina. Sono particolarmente felice di vedere qui al completo una formazione che viene da lontano come l’Eppan vicecampione d’Italia, composta anche da ragazze che sono titolari della Nazionale assoluta. Sono anche grato a coloro che sono arrivati da altre parti, dalle isole e dal centro Italia. Ringrazio la società Campomaggiore, che assieme a noi gestirà l’evento. Al suo presidente Zefferino Mancini mi accomuna un’amicizia che dura da moltissimi anni. Sono molto legato alla città di Terni, al suo club e all’impianto. Il Pala De Santis ha bisogno di un po’ di maquillage e l’impegno che ci siamo presi, e che il Comune ha condiviso, è quello di sostituire la pavimentazione della seconda palestra. Come Consiglio Federale abbiamo voluto dare una svolta e dobbiamo, sulla base delle risorse disponibili, far sì che il tennistavolo venga propagandato, comunicato e conosciuto in maniera più incisiva. L’accordo con Sportitalia, un’emittente nazionale visibile sia sul digitale terrestre sia sulla parabola e dunque alla portata di tutti, rientra in quest’ottica. Oltre alle riprese, che effettueremo in questi giorni e che saranno trasmesse mercoledì 18 ottobre dalle ore 16 alle 17, Sportitalia commenterà nel corso dell’anno i risultati di A1 nel telegiornale delle 13, con servizi e classifiche, e ci saranno anche altri momenti di visibilità. I protagonisti saranno le squadre, le società e tutti coloro che vorranno insieme con noi condividere questo modo di operare e anche il fatto che, anche se non giocheranno in casa la prima o la seconda giornata, avranno un supporto mediatico che non potrà che giovare a tutti. Grazie e in bocca al lupo».

Per la parte agonistica ha preso la parola il vicepresidente Carlo Borella: «In serie A1 maschile saranno in gara otto squadre (Apuania Carrara, Tennistavolo Castel Goffredo, Cral Comune di Roma, Tennistavolo Lomellino - Cipolla Rossa di Breme, Top Spin Messina, Tennistavolo Norbello - Comuni del Guilcer, Aon Milano Sport Tennistavolo e Marcozzi Cagliari) e nel femminile sette (Tennistavolo Castel Goffredo, Teco Corte Auto Cortemaggiore, Eppan Tischtennis Raiffeisen, Tennistavolo Norbello - Comuni del Guilcer, Tennistavolo Vallecamonica, Polisportiva Bagnolese e Quattro Mori Cagliari), che a Terni svolgeranno le prime due giornate dei rispettivi campionati. La regular season terminerà il 21 aprile e sarà seguita dai playoff, che saranno disputati dalla prime quattro compagini classificate, la prima contro la quarta e la seconda contro la terza. Le retrocessioni riguarderanno le ultime due fra gli uomini e l’ultima fra le donne, che scenderanno in A2. La formula di gioco in ogni match prevede l’utilizzo di tre atleti per squadra, con la possibilità di effettuare una sostituzione. Si svolgeranno sei singolari e la squadra vincitrice sarà quella che se ne aggiudicherà quattro. Sarà possibile il pareggio sul 3-3. In A1 maschile e femminile militano atleti che fanno parte delle Nazionali azzurre, assolute e giovanili, e stranieri di livello internazionale».

A Terni i pongisti presenti saranno una sessantina, cui si sommeranno tecnici e dirigenti. Alle serie A1 maschile partecipano 13 dei primi 14 della classifica italiana mashile e 10 delle prime 13 della femminile.

Ha aperto gli interventi dell’ultima parte della conferenza stampa il presidente del Campomaggiore Terni Zefferino Mancini: «Ringrazio la FITeT, che ripone in noi la sua fiducia, e l’amministrazione comunale di Terni, perché, se è vero che al PalaTennisTavolo bisognerà apportare ulteriori miglioramenti, il rifacimento del manto ha elevato lo standard tecnico della struttura. Saluto tutti coloro che animeranno questa due giorni e che ci permetteranno di vivere un grande fine settimana di tennistavolo».

Terni sarà la sede anche della nuova Coppa Italia, che andrà in scena a fine gennaio e avrà in lizza, oltre alle squadre di A1, anche le prime classificate di A2 al termine del girone di andata. A febbraio scatteranno poi gli incontri di qualificazione agli Europei a squadre e dunque in città potrebbero arrivare anche altri eventi di caratura internazionale.

«Terni - ha ricordato Denisa Zancaner, atleta dell’Eppan, - ha avuto un significato importante nella mia carriera, fin dai Campionati Italiani giovanili. Ho frequentato qui il Centro di Alta Specializzazione e in quel periodo ho conosciuto Aldo De Santis, che era il nostro referente scolastico, e Zefferino Mancini. Apprezzo questa formula del concentramento, perché costituisce un’occasione per incontrarsi e per dare un tono più solenne all’inizio dei nostri campionati maggiori».

Per il presidente del Norbello Simone Carrucciu «questo concentramento è una novità importante per le società e per la Federazione un primo banco di prova. Come club modifica un po’ le nostre abitudini, se questo però ci permette di presentarci a un grande pubblico ben venga. Complimenti per l’iniziativa e speriamo che sia di buon auspicio per tutti».

Apprezzamenti sono stati sollevati anche dal presidente della Top Spin Messina Giorgio Quartuccio: «Appoggiamo questa iniziativa e sono certo che vivremo due giorni di grande spettacolo, che non potranno che fare bene al nostro sport».

“Last but not least” a portare il suo contributo è stato il tecnico del Cral Comune di Roma Pietro Coppola: «Sono certo che questo concentramento avrà successo, perché c’è la voglia di fare e di partecipare, e che avremo molta gente al Palazzetto. La pubblicizzazione della nostra disciplina attraverso i media potrà fare molto per rendere il tennistavolo sempre più conosciuto. Ce lo auguriamo tutti».



Programma agonistico

Sabato 14 ottobre:

Ore 10 prima giornata di serie A1 maschile:
Tennistavolo Lomellino - Cipolla Rossa del Breme - Marcozzi Cagliari
TT Castel Goffredo - Aon Milano Sport Tennistavolo
Top Spin Messina - Tennistavolo Norbello - Comuni del Guilcer
Apuania Carrara - Cral Comune di Roma.

Ore 16 prima giornata di serie A1 femminile:
Teco Corte Auto Cortemaggiore - Quattro Mori Cagliari
Tennistavolo Castel Goffredo - Tennistavolo Vallecamonica
Polisportiva Bagnolese - Tennistavolo Norbello - Comuni del Guilcer
Riposa: Eppan Tischtennis Raiffeisen

Domenica 15 ottobre:

Ore 10 seconda giornata di serie A1 maschile:
Marcozzi Cagliari - Castel Goffredo
Tennistavolo Norbello - Comuni del Guilcer - Tennistavolo Lomellino - Cipolla Rossa di Breme
Aon Milano Sport Tennistavolo - Apuania Carrara
Cral Comune di Roma - Top Spin Messina

Ore 14 seconda giornata di serie A1 femminile:
Quattro Mori Cagliari - Tennistavolo Castel Goffredo
Norbello - Comuni del Guilcer - Teco Corte Auto Cortemaggiore
Eppan Tischtennis Raiffeisen - Polisportiva Bagnolese
Riposa: Tennistavolo Vallecamonica.

ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

ULTIME GARE DISPUTATE

Serie B
15a di campionato, 18/11/2017
Foggia - Ternana 1 - 1
Eccellenza
11a di campionato, 19/11/2017
Narnese - San Sisto 0 - 0
Castel del Piano - Orvietana 2 - 2
Promozione gir. B
11a di campionato, 19/11/2017
San Venanzo - Viole 2 - 1
Olympia Thyrus - Oratorio SG Bosco 0 - 0
Ducato - Giove 2 - 0
Campitello - Assisi 0 - 1
Atletico Orte - Montefranco 1 - 1