Chi ben comincia è già alla metà dell’opera. E’ un proverbio che si associa bene a chi, allontanando la pigrizia, inizia un’attività nel modo giusto. Nella circostanza, si addice molto bene a Filippo Ferretti e alla scuderia orvietana MPM. Filippo, per la prima volta al cimento ufficiale su pista, ripreso subito confidenza con la sua Radical 1400 limando quasi tre secondi al tempo fatto segnare nelle prove libere del sabato. Il tutto all’autodromo di Magione, dov’era in programma l’edizione marzolina dell’Individual Races Attack, competizione individuale a cronometro, nella quale prevale il pilota accreditato del tempo migliore nelle due manche. Ferretti, entrato nella top ten finale con il sesto posto assoluto, si è anche imposto nella classifica di classe, oltre ad aver conseguito il primo posto nella speciale graduatoria dei giovani under 25. Con la prova-provata di non essersi arrugginito, il ventenne driver orvietano inizierà la preparazione per la salita Lago-Montefiascone, in calendario per il prossimo mese d’aprile. Bene, anche la nutrita pattuglia di piloti in forza alla MPM. Gli orvietani Stefano Spagnoli ed Enrico Pascucci hanno primeggiato nelle rispettive classi di appartenenza. Il sardo di Olbia, Giuseppe Vacca è stato vincitore assoluto della manifestazione sulla perfetta Osella PA 2000. Terzo assoluto e primo di classe Damiano Manni, la citroen c1 di Marco Berardi in cima alla graduatoria della classe 1150, Lorenzo Lupi al secondo posto fra le 1400 RS e Marina Pasqualoni prima nella classe 1150 RS plus e vincitrici della coppa Dame.

ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

ULTIME GARE DISPUTATE

Serie B
42a di campionato, 18/5/2018
Ternana - Avellino 1 - 2