Michele Fattorini c’è, la macchina pure. Filippo Ferretti si conferma pilota da podio e conquista un ottimo terzo posto di classe, primo dei piloti Radical. E’ il breve consuntivo della trasferta in terra di Puglia del duo, Fattorini/Ferretti e della Fattorini Motorsport che ottiene una bella affermazione di squadra. Michele portava al debutto la nuova osella FA 30 Zytek, ultimata a Volpiano nei giorni precedenti la salita di Fasano e provata velocemente nell’antivigilia sulla pista di Binetto. Una macchina che, parole del pilotino come lo chiamano da quelle parti, Michele si sente cucita addosso e con la quale conta di tornare presto ai vertici della categoria. In questa “prima volta”, incassa un ottimo secondo posto di classe e si piazza quarto nella graduatoria assoluta, mancando il podio per una miseria: 78/100: “La seconda manche – dice – è partita un po’ tardi e la temperatura si era abbassata considerevolmente. Tant’è che, quasi tutti non abbiamo migliorato il tempo stabilito nella prima. Il tracciato, specie nel terzo settore, è abbastanza complicato, la strada è stretta e tutta circondata di muretti. Ho pensato che era meglio non esagerare, con il rischio di rimanere di nuovo a piedi, chissà per quanto tempo. Quella odierna la consideravo una prova generale ed è andata bene. Pensa, tra sabato e domenica abbiamo ribaltato le regolazioni per ben tre volte. Per una macchina nuova è abbastanza normale, per chi deve lavorare, molto faticoso. Enzo Osella si è detto molto soddisfatto e anche convinto che possiamo solo migliorare. Vedremo ad Ascoli”. Filippo ha capito subito come, con i due padroni di casa e le loro macchine, Osellina motorizzata 1400 c.c. e ELIA AVRIO ST/018, sarebbe stata una lotta impari, in modo particolare per l’abitudine al percorso dei due driver pugliesi. Ha fatto e bene il suo mettendo dietro tutte le altre Radical. Si è di nuovo imposto nella speciale graduatoria degli under 25 ed è piazzato ai vertici di tale categoria, unico giovane, tra i tanti, a guidare una vettura sport prototipo. E’ pur vero che si trova ancora nella classe degli apprendisti e servirà tanta applicazione e altrettanta concentrazione per raggiungere i traguardi per i quali pare avere i mezzi. E’ andata benissimo una delle due Osella 1000 del team poranese, portata al secondo posto di classe, altrettanto convincente la prova di Romano Fortunati, nella circostanza al volante della Formula Master. Trasferta poco fortunata per Bottura, tradito dalla frizione durante l’allineamento.

ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

ULTIME GARE DISPUTATE