Sette giorni di tempo a partire da quando saranno rese pubbliche le motivazioni della sentenza che ha dato ragione al Novara di fronte al Tribunale Federale Nazionale. Ma la Ternana, per bocca del presidente Stefano Ranucci, sarà pronta con il ricorso già 24 ore dopo. Ricorso che verrà presentato alla Corte Federale, probabilmente insieme alla Figc stessa che farà ricorso contro lo stesso TFN, e se non dovesse bastare la Ternana è pronta ad andare di fronte al Collegio di Garanzia del Coni e poi al Tar del Lazio. Non basterà? La Ternana si rivolgerà al Consiglio di Stato e poi, eventualmente, alla Corte di Giustizia Europea.

La Ternana è pronta a dare battaglia già subito dopo la pubblicazione delle motivazioni che hanno, per ora, rimesso in corsa il Novara (forse usciranno già questo fine settimana). E' chiaro che in questa rovente estate di ricorsi e appelli, bisognerà tenere d'occhio anche il calendario. Per le domande di ripescaggio c'è tempo fino al 27 luglio, poi il 31 luglio la Figc comunicherà l'organico della Serie B. "Quello che si sta verificando lo sappiamo tutti - ha esordito Stefano Ranucci nella conferenza stampa convocata al Grand Hotel Elite di Cascia - stiamo cercando di fare le cose al meglio, facendo tesoro degli errori commessi lo scorso anno. Ma succedono cose strane: ho parlato di 'golpe' a proposito del voto in Lega sul blocco dei ripescaggi e ho rischiato di essere deferito. Ma ripeto la parola 'golpe' per il ricorso del Novara".

Non ha peli sulla lingua il presidente della Ternana, applaudito da un nutrito gruppo di tifosi salito fino a Cascia a dar manforte alla società in questa battaglia: "Il ripescaggio è un'opportunità - prosegue Ranucci - e chi la offre, la Federazione in questo caso, ne stabilisce le modalità e i criteri. Le linee di principio, del resto, erano già note ai tempi della presidenza Tavecchio. Noi vogliamo cercare di fare un calcio sano, nessuno vuole gioire sulle disgrazie altrui. Qua c'è una fideiussione pronta di 800.000 euro, un'altra di 400.000 e le copie degli assegni già emessi per il ripescaggio di importo pari a 400.000 euro, ci sono stipendi e contributi già pagati. Purtroppo tutto questo rischia di non contare niente, perchè si decide di far partecipare chi presenta fideiussione di società bulgare, con tutto il rispetto, o che non ha pagato in passato stipendi e contributi giustificandosi dicendo che all'epoca non erano criteri validi per un futuro ripescaggio. E noi siamo imbecilli? Siamo retrocessi sul campo, è vero, ma il ripescaggio deve essere un'opportunità per le società virtuose, e come la nostra ce ne sono poche".



Altre società sane come la Ternana, ad esempio Siena e Pro Vercelli, faranno ricorso come lo farà la Ternana, probabilmente insieme alla stessa Figc. "Siamo pronti alla Corte Federale d'Appello, al Collegio di Garanzia del Coni, fino al Tar del Lazio e oltre" rincara la dose Ranucci. "E' un'opportunità per il calcio di dare un'immagine virtuosa di se stesso. Perchè privarsi di aziende solide e imprenditoria sana? Se dovremo fare la Serie C va benissimo, ma che le regole siano chiare e che non si privilegi chi giusto e virtuoso non lo è stato. Abbiamo già giocato nello scorso campionato chi le cose giuste non le faceva. Mi dicono che il giudice che ha dato ragione al Novara già in precedenza tolse una penalità richiesta a una società che aveva fatto un illecito amministrativo. Sarà stata una svista, oppure questo signore considera il rettangolo verde anzichè la correttezza finanziaria".

Un fiume in piena Ranucci: "Non abbiamo pagato stipendi regolari e contributi perchè sapevamo di dover fare il ripescaggio, ma li abbiamo pagati perchè è giusto. Solo alle società virtuose va data la possibilità di essere ripescate. Il resto sono giochetti ed escamotage, ma qui da noi c'è solo trasparenza e onestà. La graduatoria? Anche se dovesse uscire la considero falsata, pure Bari e Cesena potrebbero chiedere il ripescaggio".

L'Avvocato Fabio Giotti spiega come mai il ricorso del Novara è inammissibile: "I requisiti sono quelli della solidità, il Novara ha reclamato la sua attuale solidità ma a differenza del Novara la Ternana non è stata mai penalizzata ed è chiaro che deve essere premiata la Ternana, nel caso, invece che il Novara. Auspichiamo che la Figc prenda la giusta decisione per salvare i suoi stessi principi e i criteri per il ripescaggio che, vorrei ricordare, a seguito di questa sentenza pro Novara, cambiano tra Serie B e Serie C. Una contraddizione enorme perchè la normativa di preclusione è stata inserita dalla Figc a seguito di una serie lunga di casi di società inadempienti".

Oltre che una contraddizione, una sentenza che rischia di indebolire del proprio ruolo la Figc. Ammettono Ranucci, Giotti e lo stesso avvocato Massimo Proietti che il ricorso del Novara ha sorpreso la Ternana ma non solo, soprattutto per i tempi. Già, i tempi. Bisognerà tenere conto pure di quelli. Perchè per le domande di ripescaggio c'è tempo fino al 27 luglio poi il 31 saranno comunicati gli organici dei vari campionati, probabilmente quello di Serie B con una X e una Y.

Spiega l'avvocato Massimo Proietti: "Il collegio di difesa sarà interdisciplinare, non ci feremeremo alla giustizia sportiva ma ci sono gli estremi per procedere anche presso la giustizia ordinaria (Tar Lazio, ndr) in quanto l'interesse leso non è solo sportivo ma giuridicamente rilevante. Se il Tar non basterà andremo al Consiglio di Stato e se non basterà andremo alla Corte di Giustizia Europea. Difendiamo norme elementari e principi di ordine morale che sono stati violati. I tempi del ricorso saranno veloci, pochi giorni e si potrebbe arrivare eventualmente a una sospensiva nell'ambito del periodo feriale".

A Cascia anche l'assessore allo sport del Comune di Terni Elena Proietti: "Esprimiamo vicinanza a tifosi e società per questa situazione. Chi calpesta la Ternana calpesta Terni tutta. Siamo in stretta collaborazione con la società su questa vicenda nel rispetto dei ruoli. La Ternana è un patrimonio e faremo tutto quanto nelle nostre possibilità affinchè questa situazione si risolva nel migliore dei modi. La sentenza del TFN è grottesca e smentisce decisioni del Commissario. Prima che essere assessore sono tifosa, una società virtuosa come la Ternana deve essere considerata nel giusto modo".

ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

Serie B
Squadra Pt G
Empoli 85 42
Parma 72 42
Frosinone 72 42
Palermo 71 42
Venezia 67 42
Bari 67 42
Cittadella 66 42
Perugia 60 42
Foggia 58 42
Spezia 53 42
Carpi 52 42
Salernitana 51 42
Cesena 50 42
Cremonese 48 42
Avellino 48 42
Brescia 48 42
Pescara 48 42
Ascoli 46 42
Novara 44 42
V. Entella 44 42
Pro Vercelli 40 42
Ternana 37 42

ULTIME GARE DISPUTATE