Matteo Mulas del Circolo Lavoratori Terni è medaglia d'oro agli Europei di Canottaggio che si stanno svolgendo a Glasgow. Il quattro di coppia pesi leggeri maschile di Mulas, Micheletti, Di Girolamo e Amarante parte subito forte, e si mette al comando di questa finale del quadruplo leggero, passando subito in testa con la sola Olanda a cercare di contenere la potenza azzurra.

Quello di Mulas e compagni di fatto è un assolo, all’Olanda subentra la Repubblica Ceca a cercare di impensierire i quattro moschettieri azzurri, che però mantengono saldo il comando, guadagnando centimetri colpo su colpo, e cercando sempre di incrementare il proprio vantaggio. Ai 1500 metri è già chiaro come l’Italia sia la sola padrona di questa finale, e l’ultimo quarto è il timbro della cavalcata leggera azzurra.

L'Italia è campione d’Europa con oltre otto secondi il vantaggio sulla Repubblica Ceca, seconda, e nove e mezzo sull’Olanda, terza. La classifica finale: 1. Italia (Catello Amarante-Marina Militare, Paolo Di Girolamo-Carabinieri, Andrea Micheletti-Fiamme Oro, Matteo Mulas-CL Terni) 6.01.01, 2. Repubblica Ceca (Jiri Kopac, Jan Vetesnik, Milan Viktoria, Jan Cincibuch) 6.09.13, 3. Olanda (Jorke Kooijenga, Koen Van Brussel, Bart Lukkes, Ward Van Zeijl) 6.10.54, 4. Russia (Alexandr Tufanyuk, Maksim Telitcyn, Nikita Bolozin, Alexandr Bogdashin) 6.10.93, 5. Ungheria (Peter Csiszar, Balazs Fiala, Bence Tamas, David Forrai) 6.11.16, 6. Norvegia (Didrik Wue-Soltverdt, Askar Soedal, Jens Holm, Lars Benske) 6.13.44.

"Dietro la medaglia d'oro di Matteo Mulas - la nota del delegato del Coni di Terni, Stefano Lupi - ci sono sacrifici e duri allenamenti. Il titolo di campione d'Europa premia la serietà dell'atleta ternano. La comunità sportiva ternana ed umbra esulta con giusto orgoglio per questo importante successo nel canottaggio. Un grazie a Matteo per come rappresenta Terni nelle competizioni sportive. Il suo esempio è da stimolo per tutti i nostri giovani".

ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

ULTIME GARE DISPUTATE