I colleghi giornalisti di Terni che si sono presentati giovedì scorso di fronte alla sede della Figc in via Campania a Roma per l'udienza della Corte d'Appello Federale, seguiti da un discreto numero di tifosi rossoverdi, sono stati costretti a passare l'intero pomeriggio sotto il sole cocente, in attesa di informazioni ufficiali da parte dei legali ma senza alcun supporto da parte del personale della Figc, e senza nemmeno poter accedere all'interno del palazzo. Non solo, a tutti è stato vietato di scattare fotografie, persino dall'esterno. Ad alcuni tifosi è stato anche "chiesto" di togliere uno striscione rossoverde che era stato appeso sulla ringhiera e stenderlo sul marciapiede. Come se non bastasse sono state allertate anche le forze dell'ordine per controllare, di persona come hanno fatto, che tifosi e giornalisti di Terni seguissero alla lettera le disposizioni. Ben altro trattamento avranno i colleghi di Parma, Palermo, Chiavari che il 9 agosto decideranno (presumibilmente) di seguire le udienze relative ai ricorsi presentati dal calciatore Emanuele Calaiò, dal Parma Calcio e dall'US Città di Palermo avverso le sanzioni inflitte dal Tribunale Federale Nazionale lo scorso 23 luglio (CU n.9/TNF), e inoltre da Ac Cesena e Virtus Entella avverso la penalizzazione di 15 punti in classifica deliberata il 25 luglio (CU n.10/TNF) nei confronti del club romagnolo. "I rappresentanti dei media - si legge nel comunicato ufficiale - potranno seguire il dibattimento da una sala dedicata, previa accreditamento da effettuarsi sul posto a partire dalle ore 13.15 dietro esibizione della tessera professionale". La curiosa risposta che la Federazione ha dato a un giornalista di Terni (di cui omettiamo il nome) è che mentre per le udienze relative a illeciti amministrativi, come nel caso del ricorso della Ternana contro la sentenza pro Novara, è impossibile assistere, diverso trattamento sarebbe riservato per le udienze relative a illeciti sportivi, come quelli imputati al Parma e a Calaiò per la vicenda sms e a Cesena e Chievo per le plusvalenze. O molto più semplicemente perchè di fronte a Palermo e Parma "noblesse oblige".

ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

Serie B
Squadra Pt G
Empoli 85 42
Parma 72 42
Frosinone 72 42
Palermo 71 42
Venezia 67 42
Bari 67 42
Cittadella 66 42
Perugia 60 42
Foggia 58 42
Spezia 53 42
Carpi 52 42
Salernitana 51 42
Cesena 50 42
Cremonese 48 42
Avellino 48 42
Brescia 48 42
Pescara 48 42
Ascoli 46 42
Novara 44 42
V. Entella 44 42
Pro Vercelli 40 42
Ternana 37 42

ULTIME GARE DISPUTATE