Si torna a giocare. Stasera, al Liberati, arriva il Pomezia. Amichevole con fischio d'inzio alle ore 20.30 contro la formazione di Eccellenza laziale per dimenticare momentaneamente l'impasse dovuta al caos ripescaggi. Intanto il sito del Coni rende noto di aver ricevuto i ricorsi di Ternana e Pro Vercelli.

Al momento non si conosce la data dell'udienza che potrebbe slittare dopo Ferragosto. L'avvocato Fabio Giotti ipotizza addirittura il 20 agosto a causa dei tempi tecnici e perchè il Coni, essendo ente pubblico, rimane chiuso per ferie nei giorni di festa. Va detto anche che solo negli ultimi due giorni sono arrivati al Coni anche i ricorsi di Como, Prato, Palermo e di due società dilettantistiche, Vazzola e Monteriggioni. Tempi che il Coni comunicherà molto presto e sale l'attesa per la comunicazione con cui la Figc e il commissario Fabbricini renderanno noti i nomi delle squadre ripescate in Serie B dovendo tenere presente tutti i ricorsi in ballo, compreso quello della Virtus Entella domani alla Corte d'Appello Federale sul caso delle plusvalenze gonfiate per cui il Cesena è stato penalizzato di 15 punti da scontare nella prossima stagione in qualsiasi campionato. Di seguito il comunicato integrale uscito sul sito del Coni:

Il Collegio di Garanzia ha ricevuto un ricorso da parte della società società Ternana Calcio S.p.A. (già Ternana Unicusano Calcio S.p.a.) contro la società Novara Calcio S.p.A. e nei confronti della Federazione Italiana Giuoco Calcio (FIGC), la Lega Nazionale Professionisti Serie A (Lega Serie A), la Lega Nazionale Professionisti Serie B (Lega Serie B), la Lega Italiana Calcio Professionistico (Lega Pro), nonché nei confronti delle Società F.C. Pro Vercelli 1892 S.r.l. e Robur Siena S.p.A". Il ricorso riguarda l'annullamento della decisione della Corte Federale d'Appello FIGC, di cui al C.U. n. 008/CFA del 6 agosto 2018 (dispositivo pubblicato sul C.U. n. 007/CFA del 1 agosto 2018), comunicata in pari data, con la quale è stata confermata la decisione del Tribunale Federale Nazionale - Sez. Disciplinare, di cui al C.U. n. 8/TFN del 19 luglio 2018 (dispositivo pubblicato sul C.U. n. 7/TFN del 17 luglio 2018), e di ogni ulteriore atto presupposto, annesso, connesso, collegato e conseguente alle predette decisioni.

La vicenda trae origine dal ricorso presentato dal Novara Calcio al Tribunale Federale per l'impugnazione della delibera del Commissario Straordinario della FIGC n. 54 del 30 maggio u.s., contenente i criteri e le procedure per l'integrazione degli organici in di campionai professionistici di Serie A e B s.s. 2018/2019, nella parte in cui, al punto D4, prevede la preclusione al ripescaggio per le società alle quali è stata irrogata una sanzione disciplinare per il mancato pagamento degli emolumenti, delle ritenute IRPEF, contributi INPS e Fondo di fine carriera dovuti ai tesserati nelle stagioni Sportive '15/'16, '16/'17 e '17/'18. La Ternana Calcio si era costituita in quel giudizio, che il Giudice di primo grado endofederale ha accolto e quello di secondo grado ha confermato con la decisione qui, per l’effetto escludendo dai ripescaggi in Serie B la ricorrente insieme alle Società F.C. Pro Vercelli 1892 S.r.l. e Robur Siena S.p.A. a vantaggio del Novara Calcio (e del Catania).

La Ternana Calcio S.p.A. chiede al Collegio di Garanzia:

- in via cautelare: di sospendere, inaudita altera parte, l'efficacia esecutiva della decisione impugnata e di tutti gli atti ad essa connessi e consequenziali, compreso le delibere sui ripescaggi del campionato di Serie B e la compilazione degli organici dei calendari dei campionati di Serie B e Serie C fino alla definizione del presente procedimento;

- in via principale: di annullare la decisione impugnata senza rinvio per tutte le motivazioni esposte nel ricorso;

- in via subordinata: di annullare la decisione impugnata e quella di primo grado con rinvio al TFN-Sez. Disciplinare per la rinnovazione del procedimento ed indicazione del principio di diritto da applicare;

- in via ulteriormente gradata: di annullare la decisione impugnata, confermando la validità del punto D4 del C.U. n. 54 del 30 maggio 2018, nella parte in cui associa la preclusione alle stagioni in cui la società ha scontato una sanzione disciplinare, limitandola però alle stagioni 2016/2017 e 2017/2018, riallineando così il periodo di preclusione a quello previsto al punto D3 del ripetuto C.U. n. 54.

ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

Serie C gir.B
Squadra Pt G
Pordenone 32 16
Fermana 27 16
Ternana 26 15
Triestina 26 16
Vis Pesaro 26 16
Imolese 25 16
Feralpisalò 25 16
L. R. Vicenza 24 16
Ravenna 23 16
Sudtirol 22 16
Rimini 21 16
Monza 20 16
Sambenedettese 18 14
Gubbio 17 16
A. J. Fano 16 16
Teramo 16 16
Giana Erminio 15 16
Renate 15 16
Virtus Verona 13 16
Albinoleffe 11 15

ULTIME GARE DISPUTATE

Serie C gir.B
16a di campionato, 12/12/2018
Sudtirol - Ternana 2 - 1
Eccellenza
14a di campionato, 9/12/2018
Orvietana - Angelana 2 - 1
Narnese - Spoleto 2 - 1
Promozione gir. B
14a di campionato, 9/12/2018
Montefranco - San Venanzo 0 - 1
Gualdo Casac. - Olympia Thyrus 4 - 0
Giove - Viole 1 - 0
Campitello - AMC 98 3 - 3
Amerina - Terni Est Soccer School 3 - 1