Il Tabellino

ITALICA RUGBY - COLLEFERRO RUGBY 18-17

ITALICA RUGBY: Frittella, Giorgi, Monicchi, Carapis, Giorgini, Pica, Gobbo, Canulli, Savignani, Simeoni, Lidi, M. Novelli, S. Novelli, Diamanti, Arca. In panchina: Pieramati, Mirabella, Giovenali, Baiocco, Trombetti, Mattea, Tulli. Allenatore: Mario Pariboni.

COLLEFERRO: Prati, Cristiani, Gessi, Baglione, Navarra, Tomasi, A. Scaringella, A. Damiani, Mosetti, Carparelli, O. Scaringella, Gabrieli, Corsaro, Picchi, Colasanti. In panchina: Calabrò, D'Aloia, Romeo, Salman, Lodolini, Felice. Allenatore: Alessio Leo.

PUNTI: 5' mt Monicchi tr Frittella (I), 15' mt Giorgi (I), 38' mt Picchi tr Tomasi (C), 55' mt D'Aloia (C), 65' cp Frittella (I), 70' mt Carparelli (C), 76' cp Frittella (I)

Prima vittoria ottenuta con il cuore dalla Seniores dell'Italica Rugby che dopo aver perso le prime due partite con Viterbo e Anzio è tornata al successo al campo di Via del Cardellino. Di fronte c'era il Colleferro, compagine capolista del campionato grazie ai successi ottenuti con Roma Urbe e Civita Castellana e proveniente dalla Serie B. Un avversario di tutto rispetto quindi anche se il XV di coach Mario Pariboni, così come quello ospite, hanno dovuto fare i conti con il nubifragio che ha colpito la città sin dalla mattina e con un terreno di gioco a dir poco pesante. Pronti via è subito meta per i padroni di casa che segnano con Monicchi dopo un'azione di touche e conseguente trasformazione di Frittella. Al quarto d'ora la seconda meta grazie a Giorgi, abile a intercettare e correre in campo aperto. In difficoltà per tutto il primo tempo il Colleferro mette fuori il naso nei minuti finali e trova la meta di Picchi, trasformata da Tomasi, che porta le due squadre al riposo sul 12-7. Nel secondo tempo altra musica, gli ospiti salgono in cattedra e pareggiano con la meta di D'Aloia. In una partita caratterizzata da ambo le parti da tanti falli e fuorigioco, ci vuole il calcio di Frittella al 65' per riportare l'Italica in vantaggio. Ma a dieci minuti dal termine il mondo sembra crollare quando Carparelli trova la superiorità sull'ala sinistra firmando il sorpasso. I ragazzi di Terni, Rieti e Guardia Martana non ci stanno a subire la terza sconfitta e si buttano generosamente in avanti ottenendo un calcio di punizione da posizione molto angolata. Il calcio di Frittella è come sempre preciso e Terni può festeggiare finalmente il ritorno alla vittoria in campionato. A fine partita, bagnato fradicio ma contentissimo per la vittoria, ecco le parole di coach Mario Pariboni: "Vittoria sofferta, la prima mezzora siamo stati ordinati nel possesso poi sono saltati gli schemi, troppa fretta e individualità. Abbiamo preso troppi calci di punizione, ma l'importante oggi era vincere. Le prime due partite le abbiamo regalate, oggi ci siamo riscattati".



GIOVANILI

Una grande prestazione della Juniores Under18 dell’Italica Rugby che a Colli sul Velino si impone su un ottimo Neo Ostia. Sotto una pioggia battente i ragazzi dell’Italica rispettano il piano tattico degli allenatori giocando soprattutto con i primi 8. “Devastanti, abrasivi e sempre avanzanti” questo il commento di coach Marco Diamanti con in evidenza in particolare il pacchetto di mischia. Poi qualche errore di troppo nella gestione della palla ma il cuore fa la differenza e i ragazzi diventano un muro impenetrabile fatto di placcaggi e controruck. Il ‘man of the match’ oggi senza dubbio è stata l’Italica tutta. Di umore diverso Sergio Depretis allenatore dell’Under 16 che ha perso 43-13 a Roma contro l’Olimpic Club: “Abbiamo giocato una bruttissima partita e abbiamo perso contro un avversario che era alla nostra portata” dice. Di umore diverso Sergio Depretis allenatore dell'Under 16 che ha perso 43-13 a Roma contro l'Olimpic Club: "Abbiamo giocato una bruttissima partita e abbiamo perso contro un avversario che era alla nostra portata" dice.

L'Under 14 sabato al campo di Via del Cardellino ha battuto 31-7 il Tigri Fratta. Pienamente soddisfatto il coach Francesco Giorgini perchè i giovani Draghi hanno dimostrato di essere squadra e anche a livello tecnico hanno eseguito tutto ciò che l’allenatore aveva chiesto. "Dalla salita difensiva al placcaggio, ma anche profondità, schieramento e occupazione dello spazio. Sono contento perchè è da una settimana che lavoravamo sulla concentrazione, fondamentale per approcciare e vincere le partite. Siamo entrati in campo con la testa giusta e abbiamo giocato veramente bene" conclude coach Giorgini.

Incurante della pioggia battente, l'Under 12 a Città di Castello perde la prima partita contro Capitolina ma nella fase successiva mostra ottimo lavoro di squadra che porta alla vittoria con Foligno e alle successive, per abbandono, con Imola e Paganica. "Al di là del piazzamento sono molto soddisfatto - spiega coach Stefano Capotosti - la vittoria ha reso entusiasti i ragazzi ed è di aiuto per tutta la squadra. Oggi ho visto finalmente la squadra lottare su tutti i palloni, abbiamo messo un altro tassello. Da sottolineare il grande debutto di Massimiliano Tassini". Giornata a dir poco difficile per i piccoli del minirugby sempre a Città di Castello per il V Torneo del Tartufo. Ma nonostante pioggia, fango, ritardi, attese e freddo, i piccoli rossoverdi sono stati esemplari. E una volta di più hanno avuto l'occasione di capire che questo sport è proprio..."altro". Nonostante le condizioni climatiche i Draghetti dell'Under 6 Elia, Flavio, Nicolas, Francesco e Claudio sono stati piccoli super eroi che meta dopo meta, senza farsi spaventare da pioggia e fango, hanno conquistato un magnifico terzo posto per la gioia soprattutto del coach Valerio Attili. Buona prestazione anche per l'Under 8 del coach Massimiliano Paragnani che parte a rilento ma poi reagisce mostrando grande caparbietà e tenacia. Risultato finale: due partite perse ed una vinta con carattere.

ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

ULTIME GARE DISPUTATE