Francesco Ghirelli, nuovo presidente della Lega Pro, è intervenuto in sala stampa rispondendo alle domande dei giornalisti. I rapporti tra Serie C e Serie B sembrano tornati ai tempi dei botta e risposta tra Gabriele Gravina, predecessore di Ghirelli e attuale presidente della Figc, e Mauro Balata, numero uno della Lega cadetta: "Il vero problema è che noi siamo stati devastati in questi mesi - ha detto Ghirelli - si è innescato un meccanismo che qualcuno ha detto esser di riforma, ma che in realtà ha lacerato i contatti umani, perchè non c'era necessità di condurre la questione in questo modo. Pensiamo anche ai ragazzi dei settori giovanili che non hanno giocato. Abbiamo rotto un filo che era già fortemente incrinato. Qualcuno potrebbe dire che è meglio, perché abbiamo toccato il fondo e si può solo risalire".

Il gelo con la Lega Serie B è servito. Anche perchè i rumors dicono che la serie cadetta spinge per avere al termine di questa stagione solo tre retrocessioni: "Mi sarebbe piaciuto dialogare con la Lega B. Si è parlato di riforma. I numeri sono un silenzio assordante: noi siamo passati da 90 a 60 squadre, gli altri sono cresciuti. Ci siamo fatti un mazzo così e non abbiamo ricevuto nemmeno una telefonata. Non giudico se sia positiva o meno, ma quando introduci una cosa del genere le conseguenze sono inevitabili. Rimetteremo però tutto insieme e si ricostruirà un percorso. Ce la faremo, anche se è una fatica che ci potevamo risparmiare".

Il nodo è quello relativo al meccanismo promozioni-retrocessioni su cui ci sarà sicuramente da discutere. Specie se venisse confermato il format della B a 20 squadre per il prossimo anno: "Sette promozioni? Il formato della B è a 22 squadre. Qualche settimana fa noi chiedevamo con una lettera sette promozioni e per noi ha una certa validità. I nostri presidenti ci chiedono, essendo stato violato un diritto, di ripristinarlo. Questo è un punto delicatissimo, se si rompe questa cosa non tiene più niente. Se si deve ragionare attorno alle riforme noi siamo disponibilissimi, vedremo se si andrà con la B a 20 squadre. Ancora non abbiamo chiuso con i Tribunali, c'è l'Entella e ci sono le altre. Il decreto del sottosegretario Giorgetti prevede che se c'è una sentenza va rispettata. Abbiamo lavorato per rimettere in piedi i recuperi. Abbiamo dovuto far slittare la Coppa perché ci siamo accorti che alla nona giornata di ritorno avremmo dovuto far disputare il recupero della nona di andata. Sarebbe stato paradossale. Se la B chiederà una retrocessione in meno, vuol dire che sarà costretta a telefonarci, ma visto che non ci ha chiamato prima non è detto che noi risponderemo".

ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

ULTIME GARE DISPUTATE

Serie C gir.B
12a di campionato, 18/11/2018
Imolese - Ternana 0 - 0
Eccellenza
11a di campionato, 18/11/2018
Orvietana - Foligno 2 - 1
Narnese - Assisi Subasio 3 - 0
Promozione gir. B
11a di campionato, 18/11/2018
Viole - Terni Est Soccer School 2 - 1
San Venanzo - Amerina 1 - 1
Olympia Thyrus - Julia Spello Torre 3 - 0
Nestor - Montefranco 0 - 0
Montecastello Vibio - Giove 4 - 1
Campitello - N. Gualdo Bastardo 1 - 2
AMC 98 - Gualdo Casac. 0 - 2