Dopo la vittoria contro il Rimini che ha ridato un po' di sorriso, la Ternana affronta al Liberati la Fermana sorpresa del campionato, squadra che segna poco ma subisce ancora meno: "Sono le caratteristiche di una squadra che riesce a capitalizzare quello che produce, certamente una gara in cui alzare il livello di attenzione perchè hanno dei valori importanti. Con l'Imolese è la vera sorpresa del campionato" dice De Canio al termine della rifinitura. Rifinitura in cui il mister lucano ha provato anche rimesse laterali e calci di punizione: "Il lavoro sui dettagli di questa mattina andava fatto dentro la settimana, ma lo dobbiamo fare perchè non abbiamo il tempo. Parlo di questo quando dico ai ragazzi di stringere i denti".

La polemica sul calendario fitto e i presunti alibi accende all'improvviso la conferenza stampa: "C'è chi dice che accampo scuse - attacca De Canio - e che non è vero che ho a disposizione pochi giorni per preparare la partita. A volte è davvero incredibile quello che succede in questa città. Mi è stato riportato che accamperei delle scuse, che non è vero che abbiamo difficoltà ad allenarci. E' un dato di fatto il calendario, asserire che è un mio alibi è poco onesto intellettualmente. Le prossime partite infrasettimanali non sono recuperi, ma si giocherà lo stesso ogni tre giorni. Se dico che la squadra può accusare un po' di stanchezza non mi sembra che accampo scuse. Anzi, ho sempre detto che mi prendo tutte le responsabilità e ribadisco di avere fiducia".

Pensa a un turno di riposo per Marilungo? "Vediamo domani, le idee iniziali possono essere modificati. Non è pretattica, ma solo valutazione di tutti gli aspetti. Anche con il Vicenza avevo valutato di far riposare Marilungo che aveva preso una botta, poi anche Vantaggiato ha avuto qualche problemino e non ho fatto il cambio. Il Rimini ha battuto la Fermana, a dimostrazione che non ci sono squadre materasso. L'importante è che i giocatori stiano bene, le difficoltà sono quelle di sempre. La formazione? Ho qualche riflessione da fare, non ho deciso al 100%".

Una certezza nel reparto di centrocampo è la scoperta di Altobelli nel ruolo di regista: "Mi serve esperienza e personalità e lui garantisce entrambe questi aspetti".

Si avvicina il ritorno di Vives? "Sembra che è stato compreso il problema, non sono scaramantico ma non voglio dire niente".

Defendi nel tridente offensivo è un'opzione? "Così come può fare il terzino". Furlan più interno o attaccante esterno? "Può fare tutti e due i ruoli. Lui ha capito che può fare anche l'interno di centrocampo e secondo me è un ruolo che è congeniale sia per lui che per la squadra. E' un giocatore che ha sempre avuto troppe pause, si estranea e gioca solo quando ha in possesso di palla. Invece ha estro e fantasia e in mezzo al campo con le sue accelerazioni può essere sempre nel vivo del gioco diventando un valore aggiunto".

Tagliavento è diventato ds: "Lo vedo bene innanzitutto come persona, si è calato nella parte di dirigente con ardore, umiltà e voglia di imparare. Ha una grande passione, è sempre pronto e al servizio della Ternana sotto ogni punto di vista. deve avere il tempo di imparare cosa si fa all'interno di una società. Ha preso questa qualifica, poi deciderà lui.

Siparietto a fine allenamento con un illustre tifoso (Lorenzo Illuminati) che regala a De Canio il tartufo: "Spero anche di mangiare il panettone" chiosa sorridendo.

ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

Serie C gir.B
Squadra Pt G
Pordenone 73 38
Triestina 67 38
Imolese 62 38
Feralpisalò 62 38
Monza 60 38
Sudtirol 55 38
Ravenna 55 38
L. R. Vicenza 51 38
Sambenedettese 50 38
Fermana 47 38
Ternana 44 38
Gubbio 44 38
Albinoleffe 43 38
Teramo 43 38
Vis Pesaro 42 38
Giana Erminio 42 38
Renate 39 38
Rimini 39 38
A. J. Fano 38 38
Virtus Verona 38 38

ULTIME GARE DISPUTATE