Al termine della vittoriosa gara contro il Teramo per 2 a 1 con le reti di Frediani e Pobega, queste le dichiarazioni post gara del tecnico rossoverde Luigi De Canio: "Non era facile oggi perché il terreno di gioco non è in ottime condizioni, potevamo chiudere prima il match ma ci portiamo dietro ancora una situazione di poca tranquillità e serenità. La risposta dopo il pareggio del Teramo è stato un bel segnale, abbiamo avuto anche qualche problema nel riscaldamento con Hristov e poi Defendi. Oggi c’è stato bisogno anche di Furlan che non era al top della forma, se qualcuno vuole continuare a creare problemi questa è la risposta che la squadra è unita. In certi casi si va fuori dal seminato poi è la società che ha l’ultima parola. Per me la vittoria di oggi è motivo di grande soddisfazione. Oggi siamo stati più razionali rispetto ad altre volte per alcune problematiche nelle uscite precedenti, ma ripeto non era facile stare in piedi oggi nel campo. Andrò controcorrente perché a Ravenna abbiamo perso ma tra le tante difficoltà l‘atteggiamento è stato positivo, anche oggi non avevamo molti cambi per gestire la partita. Siamo stati più fortunati rispetto ad altre volte, resto fiducioso perché quando torneremo tutti le cose saranno migliori per noi. Disattenzione sul gol del Teramo? Purtroppo i difensori sono stati messi fuori causa da un intervento scomposto, il giocatore è arrivato in corsa e si è trovato lì la palla. Dovevamo allontanare meglio il pallone, forse c’era una situazione di fallo per noi. Non abbiamo concesso molto, sono contento della prestazione".


È il turno poi del match winner di oggi Tommaso Pobega, senza dubbio il migliore in campo oggi con un gol e l'assist per la rete di Frediani che ha sbloccato il match: "Il gol è stato una bella scarica di adrenalina perché poco prima ne avevo sbagliato uno quindi mi è servito anche come scossa e carica sia per me che per tutta la squadra. Sono contento di essermi fatto trovare pronto in una situazione di emergenza vista l’assenza all’ultimo di Hristov. A livello personale mi trovo molto bene, siamo un gruppo di ragazzi che lotta sempre per raggiungere obiettivi importanti poi alcune volte riesce altre meno. Siamo molto affiatati sia dentro che fuori dal campo, ora sotto con il Rimini e andremo per vincere perché dobbiamo chiudere bene l’anno. Il problema alla mano c’è ma con le dovute precauzioni non mi dà fastidio poi quando si scende in campo si pensa ad altro".


Interviene, infine, anche il tecnico del Teramo, Agenore Maurizi: "Abbiamo sofferto tanto oggi, più del previsto. Speravo in una prestazione diversa, in ogni caso abbiamo fatto la nostra partita. Oggi ci è mancato un po’ di coraggio, forse siamo stati troppo timorosi e dovevamo scendere in campo più arrembanti. La Ternana non ci ha impensierito molto, dovevamo gestirla meglio. Con oggi finisce il girone di andata abbiamo 20 punti ma dobbiamo continuare a farli perché il girone è abbastanza equilibrato, dobbiamo cercare di prendere più punti possibili in ogni campo".

ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

Serie C gir.B
Squadra Pt G
Pordenone 73 38
Triestina 67 38
Imolese 62 38
Feralpisalò 62 38
Monza 60 38
Sudtirol 55 38
Ravenna 55 38
L. R. Vicenza 51 38
Sambenedettese 50 38
Fermana 47 38
44 38
Gubbio 44 38
Albinoleffe 43 38
43 38
Vis Pesaro 42 38
Giana Erminio 42 38
Renate 39 38
Rimini 39 38
A. J. Fano 38 38
Virtus Verona 38 38

ULTIME GARE DISPUTATE