Dopo la sosta invernale, a partire dal 12 febbraio riprenderà l’avventura delle squadre italiane impegnate nelle coppe europee. L’ultima giornata valevole per la fase a gironi della competizioni è stata fatale per Inter e Napoli, che a causa rispettivamente del pareggio ottenuto contro gli olandesi del PSV e della sconfitta rimediata in casa del Liverpool, sono state eliminate dalla Champions League. La loro esperienza europea, tuttavia, grazie al terzo posto finale nel girone, continuerà in Europa League ed entrambe sembrano essere tra le assolute favorite per la vittoria finale della competizione. Juventus e Roma, invece, seppur con modalità differenti, sono riuscite ad approdare alla fase ad eliminazione diretta e se la vedranno rispettivamente contro l’Atlético Madrid ed il Porto.


foto Fonte Pixabay

Juventus-Atlético Madrid: un ottavo di finale che promette spettacolo

I bianconeri, sotto la guida di un sempre più convincente Massimiliano Allegri, dopo 19 partite di campionato sono ancora imbattuti e sono lanciatissimi per la conquista del loro ottavo scudetto consecutivo. Nonostante l'imbattibilità nel campionato di Serie A, l’esperienza in Champions League della Juventus si è conclusa con una sorprendente sconfitta subita in casa degli svizzeri dello Young Boys. Grazie alla contemporanea vittoria del Valencia sul Manchester United, come raccontato da La Gazzetta dello Sport, allora allenato ancora dall'eterno rivale Josè Mourinho, i bianconeri sono comunque riusciti a chiudere il proprio girone al primo posto ed hanno così affrontato i sorteggi per gli ottavi di finale da testa di serie. L’urna, tuttavia, non ha sorriso alla squadra di Massimiliano Allegri in quanto la Juventus dovrà vedersela con la più forte delle seconde nei gironi ed una delle squadre più forti di tutto il calcio europeo: l’Atlético Madrid allenato dal Cholo Simeone. Al 14 di gennaio, nella sfida d’andata che si giocherà il prossimo 12 febbraio al Wanda Metropolitano di Madrid, a quota 2,70, secondo Betway gli spagnoli sono leggermente favoriti per la vittoria, mentre il successo dei bianconeri è quotato a 2,80. Per la Juventus si tratterà sicuramente di un match impegnativo ma, tenuto conto della forza della rosa a disposizione di Massimiliano Allegri, la sensazione è che i bianconeri non siano inferiori a nessuno e siano tra gli assoluti favoriti per la vittoria finale della competizione. L'arrivo di Cristiano Ronaldo nell'ultima sessione estiva, definito da molti l'acquisto del secolo, ha ulteriormente rinforzato la già estremamente competitiva rosa dei bianconeri. La doppia sfida, in ogni caso, dovrà quindi essere affrontata dal club torinese con il giusto atteggiamento e con la consapevolezza di incontrare una squadra ostica e dalle grandi qualità ma, al contempo, di essere una delle squadre più forti d’Europa.


foto Fonte Pixabay

L’urna sorride alla Roma che dovrà vedersela con il Porto

La squadra allenata da Eusebio Di Francesco è reduce da un inizio di campionato a dir poco complicato. Dopo i movimenti di calciomercato che hanno caratterizzato l’ultima sessione estiva, con le cessioni di Alisson, Nainggolan e Strootman e gli arrivi di Cristante, Olsen, Pastore, Nzonzi e Kluivert, i giallorossi hanno dovuto affrontare l’ennesima rivoluzione. In un tale contesto, come ovvio che sia, le difficoltà non sono mancate ed in campionato i giallorossi hanno lasciato per strada una quantità impressionante di punti, soprattutto in partite che alla vigilia li vedevano come assoluti favoriti. Nelle ultime settimane, tuttavia, la squadra sembra essere entrata in condizione e pare aver invertito la rotta: ad oggi, infatti, la Roma si trova a soli tre punti dal quarto posto che garantirebbe la qualificazione alla prossima Champions League, attualmente occupato dai cugini ed eterni rivali della Lazio. L’esperienza europea del club capitolino, invece, come raccontato anche da Fox Sport, è stata radicalmente differente rispetto a quella in campionato e, complice un girone non proprio impossibile, la squadra giallorossa è riuscita a conquistare il secondo posto, raggiunto addirittura con una giornata di anticipo. Seppur si sia qualificata come seconda nel proprio girone, alle spalle degli spagnoli campioni in carica del Real Madrid, l’urna ha sorriso alla Roma che dovrà vedersela agli ottavi con quella che, alla vigilia, era probabilmente la testa di serie più “abbordabile”. I giallorossi, infatti, dovranno affrontare il Porto guidato dall’ex Inter e Lazio Sérgio Conceição, squadra reduce da una lunghissima serie di risultati utili consecutivi ma che, rispetto alle altre teste di serie, rappresenta un ostacolo decisamente meno impegnativo. Sebbene i precedenti in Champions siano a favore dei portoghesi - l’ultimo risalente a tre anni fa che costò alla Roma l’eliminazione dai preliminari di Champions - difficilmente i giallorossi avrebbero potuto immaginare e sperare un accoppiamento migliore. La squadra allenata da mister Di Francesco, in ogni caso, non potrà e non dovrà assolutamente sottovalutare l’avversario: il Porto ha vinto il proprio girone in scioltezza ed ha dimostrato di essere una squadra organizzata e temibile.

L’auspicio dei tifosi juventini e romanisti, ad ogni modo, è che le loro squadre del cuore possano ripercorrere l’incredibile cavalcata della passata stagione che ha visto entrambe giungere ad un passo dalla finale. Dopo l'epica rimonta contro il Barcellona, infatti, i sogni di gloria dei giallorossi si spensero solo nella doppia sfida contro il Liverpool. I Reds, allenati da Jürgen Kloop e guidati dell’ex Roma Momo Salah, persero poi in finale contro il Real Madrid che, a sua volta, nell'altra semifinale aveva eliminato proprio la Juventus. Nonostante le eliminazioni di Inter e Napoli dalla Champions League, la sensazione è che tutte le squadre italiane impegnate in Europa possano arrivare fino in fondo nelle rispettive competizioni. Da appassionati di questo magnifico sport, a prescindere dalla propria fede calcistica, non possiamo fare altro che augurarci che il calcio italiano possa finalmente tornare a recitare il ruolo di protagonista in campo europeo.

ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

ULTIME GARE DISPUTATE