Due punti in cinque partite di campionato più l'eliminazione in Coppa Italia. Alessandro Calori non ha saputo dare la scossa necessaria alla Ternana e da oggi non è più l'allenatore rossoverde. E' Fabio Gallo il terzo allenatore della stagione della Ternana. Che da deludente si sta pian piano trasformando in un vero e proprio incubo. Altro che promozione diretta, altro che play off. La Ternana adesso deve guardarsi le spalle. E per risollevare l'ambiente depresso e la squadra scarica come nessuno poteva immaginare, Leone ha individuato l'ex allenatore dello Spezia. Il suo nome era già circolato quando iniziò a scricchiolare la panchina di De Canio. Sembrava proprio lui in pole position rispetto a Calori, che fu poi scelto dopo la sconfitta con il Fano. Gallo conosce la piazza di Terni, e i tifosi conoscono lui. E' stato giocatore della Ternana per la parte iniziale del campionato 2001-2002. Appena 9 presenze nel girone d'andata prima di essere ceduto al Como con cui raggiunse la promozione in Serie A. I tifosi della Ternana avevano ancora negli occhi le meraviglie di Grabbi nella stagione precedente e sognavano un campionato di vertice. Quella stagione culminò invece con la retrocessione nell'ultima giornata a Bari, ma Gallo - complice uno scarso feeling con la piazza - aveva come detto già fatto le valigie. Tornò poi da avversario con la maglia del Treviso. E molti ancora ricordano il suo gesto alla curva quando segnò su rigore il gol del momentaneo pareggio nella sfida con i veneti del 27 febbraio 2005. Ai gol di Jimenez e Max Vieri per la Ternana fecero seguito quelli di Barreto e Gallo per il Treviso, prima del definitivo 3-2 di Salgado. Ma quel gesto, il dito sul naso a voler zittire i fischi dei ternani, non è stato mai dimenticato. E già nel pomeriggio di oggi i tifosi che si erano radunati all'esterno del Liberati hanno mugugnato non poco appena è spuntato il nome di Gallo. Accoglienza difficile insomma, ma ancora più difficile è il compito che aspetta al nuovo allenatore. Risollevare la Ternana, più che una missione, un miracolo. Sarà anche per questo che il patron Bandecchi ha deciso di mandare la squadra con il nuovo allenatore in ritiro a Roma. Lì domani, giovedì, il patron incontrerà Gallo dopo che in serata sono stati definiti in sede i dettagli del contratto.

ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

Serie C gir.B
Squadra Pt G
Pordenone 73 38
Triestina 67 38
Imolese 62 38
Feralpisalò 62 38
Monza 60 38
Sudtirol 55 38
Ravenna 55 38
L. R. Vicenza 51 38
Sambenedettese 50 38
Fermana 47 38
Ternana 44 38
Gubbio 44 38
Albinoleffe 43 38
Teramo 43 38
Vis Pesaro 42 38
Giana Erminio 42 38
Renate 39 38
Rimini 39 38
A. J. Fano 38 38
Virtus Verona 38 38

ULTIME GARE DISPUTATE