Consueta conferenza stampa di vigilia per il tecnico della Ternana Fabio Gallo. I rossoverdi, infatti, affronteranno domani sera nel "monday night" del 30esimo turno il Gubbio (calcio d'inizio ore 20.45 con diretta tv su Rai Sport). Fere che sono ancora alla ricerca dei tre punti in questo 2019 e vengono dal pari interno contro la Sambenedettese, padroni di casa che si trovano ad una lunghezza di distanza in graduatoria e vengono da un pari esterno per 1 a 1 col Rimini. Queste le principali dichiarazioni del tecnico di Bollate: "Domani non ci sarà Altobelli, così come Furlan e Palumbo. Giraudo si è allenato e vedremo se domani partirà dall’inizio. È un ragazzo che ha nelle sue corde buone caratteristiche ma nella testa di un allenatore le valutazioni vanno fatte anche in base alla partita.

Credo che domani ognuna delle due squadre proverà a vincere il match per cambiare passo, noi giocheremo per vincere. La mia solita idea è quella di essere attenti in difesa che vale per il 50% ed il resto è quella di provare a vincere.

Io vedo attaccanti che provano a farsi vedere e che aiutano la squadra anche in fase difensiva perché altrimenti si regalano uomini agli avversari. Bisogna essere lucidi sotto porta è normale ma secondo me il reparto avanzato deve lavorare anche in funzione dei compagni.

Non credo partiremo con 3-5-2 dall’inizio perché dovrei togliere giocatori nella zona nevralgica del campo, sono le caratteristiche degli avversari che potrebbero obbligarmi a schierare un modulo differente. In ogni caso, penso che riproporrò la difesa a 4.

Rivas più gioca e meglio è perché ha uno strappo importante, mi è piaciuto nelle ultime uscite e quindi credo lo farò giocare di nuovo. Frediani è pronto per partire dal 1 minuto;, dovrò solo fare la scelta se schierarlo. In questo momento c’è bisogno di stringere i denti. Bifulco ha interpretato il ruolo da seconda punta come punta e non mi è piaciuto molto. A noi però serve un qualcosa di diverso, attaccare gli spazi altrimenti avrei fatto giocare qualcun altro.

Il lavoro più difficile è quello di liberare i ragazzi dalle preoccupazione, il non osare fa sbagliare lo stesso. Ho detto a tutti che il mio giudizio si basa sulla personalità e sulla voglia di essere determinanti. Con il passaggio di tre metri non ci faccio nulla, la nostra situazione ci obbliga ad andare oltre. La paura è la peggior cosa nel calcio, bisogna avere la personalità nel giocare nella Ternana. Il compitino lo fanno giocatori che non possono giocare con questa maglia.

In partita dico ai ragazzi di prendersi il proprio tempo per fare bene le cose, ovviamente in alcune situazioni di gioco ci sta che si recupera mentre in altre c’è la possibilità di sfruttare il momento. Per domani non ho molti dubbi di formazione, ho le idee abbastanza chiare".

ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

Serie C gir.B
Squadra Pt G
Pordenone 73 38
Triestina 67 38
Imolese 62 38
Feralpisalò 62 38
Monza 60 38
Sudtirol 55 38
Ravenna 55 38
L. R. Vicenza 51 38
Sambenedettese 50 38
Fermana 47 38
Ternana 44 38
Gubbio 44 38
Albinoleffe 43 38
Teramo 43 38
Vis Pesaro 42 38
Giana Erminio 42 38
Renate 39 38
Rimini 39 38
A. J. Fano 38 38
Virtus Verona 38 38

ULTIME GARE DISPUTATE