Al Caos di Terni per il dibattito dal titolo "Un filo nero nella storia italiana" moderato dal segretario generale Flc-Cgil di Terni Marco Vulcano, a cui partecipano anche i giornalisti Stefano Vergine e Andrea Palladino e gli storici Angelo Bitti e Valerio Marinelli, il presidente dell'associazione italiana allenatori Renzo Ulivieri, ex tecnico della Ternana nel 1978-1979 in serie B, lega il filo dei ricordi tra calcio e politica.

"Ad un certo punto ci dissero che la politica doveva rimanere fuori dagli stadi, come se la politica fosse una cosa estranea alla nostra vita" attacca il 'Renzaccio' scaldando la platea. Lui che in casa custodisce gelosamente il busto di Lenin, non risparmierebbe tirate d'orecchie e anche qualche calcio nel fondoschiena a parecchi politici e in particolare qualche ministro: "Viviamo in una Repubblica dove c'è una Costituzione a cui dobbiamo rispetto. Tale rispetto vorrebbe che in testa ci fosse sempre la politica" dice.

Sono passati parecchi anni ma Ulivieri ricorda la sua avventura alla Ternana nella stagione 78-79 culminata con il nono posto in serie B: "Le tv c'erano anche allora, c'era la critica, c'era il tifo accanito e l'amore per questa squadra. Avevamo subito una squalifica per 4 domeniche per invasione di campo, è stato un momento storico importante perchè la tifoseria si era compattata e ci salvammo, arrivammo anche a metà classifica grazie all'aiuto dei tifosi. Ricordo tante trasferte. Era un ritrovarsi e ricreare uno spirito intorno alle difficoltà per aiutare la squadra".

Sulla serie C di oggi il presidente Assoallenatori dice: "E' un campionato difficile, le società hanno enormi difficoltà. La classifica viene modificata non da eventi sportivi. Ma la Federazione sta cercando di mettere mano e credo che dal prossimo anno le cose saranno regolarizzate". Ultima battuta sul tifo con una 'rivelazione' particolare: "Noi Assoallenatori siamo stati l'unica componente della Figc a dichiararci e votare contro la tessera del tifoso. Essere tifoso oggi è un impegno. In un momento particolare come quello attuale abbiamo il dovere di essere prima cittadini e poi tifosi".

ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

ULTIME GARE DISPUTATE

Serie C gir.C
9a di campionato, 13/10/2019
Bari - Ternana 2 - 0
Eccellenza
6a di campionato, 13/10/2019
Assisi Subasio - Orvietana 0 - 0
Narnese - Lama 1 - 0
Promozione gir. B
6a di campionato, 13/10/2019
Vis Foligno - Romeo Menti 3 - 1
Viole - Campitello 2 - 3
San Venanzo - AMC 98 0 - 0
Olympia Thyrus - Athletic Bastia 2 - 0
Montecastello Vibio - Giove 2 - 2
Massa Martana - Montefranco 1 - 1
Amerina - Clitunno 2 - 3