Ternana-Ravenna è una partita "da vincere già nel sottopassaggio" per usare le parole di Fabio Gallo nella conferenza stampa dopo la rifinitura. Sebbene il record negativo dell'unica squadra in tutti i campionati europei a non aver ancora vinto nel 2019 pesa logicamente come un macigno: "A me dà molto fastidio, più lo ricordiamo e più pesa, mi auguro che dia ancora più fastidio alla squadra".

Ma la notizia di giornata è l'assenza di Vantaggiato tra i convocati. Scelta maturata al termine dei tre giorni di ritiro a Roma: "Scelta tecnica" spiega Gallo che vorrebbe non dire di più ma poi viene logicamente incalzato e alla fine si sbottona lasciando capire che dietro potrebbero esserci non solo motivazioni tecnico-tattiche: "Non è il momento di parlare di Vantaggiato, ho altri giocatori. Sono scelte che un allenatore fa, mi è già capitato in passato, nel momento in cui ritengo che non ci sono i presupposti per cui l'atleta mi può dare qualcosa. Mi prendo la mia responsabilità, non mi fate dire altro. Problema disciplinare? Cosa volete che dica, disciplinare o tecnico-tattica non cambia. E' una scelta ponderata e basta. Quando ha giocato è stato criticato, ora che non c'è parliamo di lui. Non mi fate dire di più, se volete ci vediamo il 20 maggio e ne parliamo".

La data sfugge a Gallo probabilmente in modo casuale e senza pensare nè alla fine del campionato (5 maggio) nè ai playout (18-25 maggio) o ai playoff (finali a metà giugno). Ma l'antifona è chiara, con Vantaggiato c'è un problema che al momento non si può dire se è o meno risolvibile a breve termine. Per il resto il ritiro a Roma, "perchè le strutture a Terni erano piene" è stato caratterizzato dalla solita alta intensità che ha contraddistinto l'intera gestione Gallo, senza però essere riusciti almeno fino ad ora a cogliere la sospirata vittoria: "I bonus sono finiti, la Ternana deve fare la Ternana e far valere il suo valore. Voglio che la squadra risponda senza fare calcoli. Bisogna fare una partita dall'inizio alla fine facendo pesare i nostri stimoli maggiori a quelli del Ravenna".

Timore, precisa Gallo, "perchè lo storico delle nostre partite non è positivo" e per questo il tecnico ha cercato "di dare certezze e convinzione". L'intensità è stata alta per tutta la settimana, "ma è successo anche in altre settimane e quindi non dico altro, voglio che questo furore sia riportato in campo". La Ternana non vince dal 27 dicembre 2018 ma "nelle ultime 5 partite abbiamo creato tante occasioni, pure sabato contro la Giana Erminio anche se la squadra non mi era piaciuta". Il problema del gol rimane: "Non siamo riusciti a concretizzare il miglioramento che c'è stato. Ma abbiamo trovato compattezza e organizzazione. Dobbiamo fare la partita e giocarla, dobbiamo pensare a noi".

In ritiro anche il presidente Bandecchi ha incontrato la squadra: "E' venuto a trovarci ieri mattina. Ha parlato con me, il ds e la squadra. Abbiamo parlato del presente, quando sarà il momento parleremo anche del futuro". A chi fa notare un Gallo più teso del solito, il mister risponde: "Sono sereno, forse più stanco. Ma sono tranquillo perchè il lavoro è stato fatto nel miglior modo possibile. La pressione? Ho visto i ragazzi abbastanza tranquilli nel dare la giusta importanza alla partita. Si sono allenati bene, con grande intensità. La squadra è consapevole e pronta per affrontare la partita nel miglior modo possibile".

ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

Serie C gir.B
Squadra Pt G
Pordenone 73 38
Triestina 67 38
Imolese 62 38
Feralpisalò 62 38
Monza 60 38
Sudtirol 55 38
Ravenna 55 38
L. R. Vicenza 51 38
Sambenedettese 50 38
Fermana 47 38
Ternana 44 38
Gubbio 44 38
Albinoleffe 43 38
Teramo 43 38
Vis Pesaro 42 38
Giana Erminio 42 38
Renate 39 38
Rimini 39 38
A. J. Fano 38 38
Virtus Verona 38 38

ULTIME GARE DISPUTATE