Nonostante il doppio podio, con Dovizioso secondo e Petrucci terzo, in casa Ducati non è tempo di sorrisi. In particolare è il capo del settore corse Luigi Dall'Igna a esprimere rammarico per un Marc Marquez che si allontana in vetta alla classifica del mondiale. "A Le Mans un bel risultato di squadra, ma il secondo posto onestamente non è che serva a tanto“. Dall'Igna però elogia Petrux: "Petrucci è stato bravo, perché ne aveva di più" e ha praticamente "graziato" Dovizioso negli ultimi giri nonostante abbia provato a passare il compagno, ma senza cattiveria.

Il pilota ternano poi riceve i complimenti di Paolo Ciabatti, direttore sportivo della Ducati: “Sento parecchie critiche in giro ma Danilo a Le Mans ha fatto un “garone”, sta dimostrando di girare allo stesso ritmo di Andrea e domenica ha provato a batterlo, ma senza arrivare al punto di rovinare tutto come già successo in passato (Iannone in Argentina 2016 n.d.r.). A me sta piacendo la sua crescita“.

Ma torniamo sulle dichiarazioni di Petrucci che commenta la gara sulla pista francese, ma è già proiettato all'appuntamento del 2 giugno con la pista del Mugello: “È stata una gara bellissima e sono davvero felice di essere tornato sul podio ad un anno esatto dall’ultima volta. Negli scorsi round ero stato abbastanza competitivo, ma non in qualifica, e questo mi aveva penalizzato. Questa volta siamo riusciti a partire dalla prima fila, ma all’inizio ho commesso un paio di errori ed ho perso diverse posizioni. Ad un certo punto ero addirittura sesto, ma ho stretto i denti e sono rimasto concentrato, spingendo al massimo per chiudere il gap. Sul finale, io e Andrea abbiamo fatto una battaglia spettacolare. Lui era più forte di me in accelerazione mentre io riuscivo a recuperare in staccata, ma non sono mai stato abbastanza vicino per portare a termine il sorpasso ed in ogni caso non avrebbe avuto senso prendere rischi eccessivi tra compagni di squadra. Il doppio podio è un bel risultato per tutta la squadra, ed ora andremo al Mugello con l’obiettivo di ripeterci”.

ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

ULTIME GARE DISPUTATE