"La sede di Terni sarà presidiata tutti i giorni", questo un passaggio del lungo intervento del presidente regionale del CONI Domenico Ignozza in occasione della presentazione del nuovo delegato provinciale Francesco Tiberi. Al fianco del campione italiano master di scherma ci sarà infatti uno staff composto da tre persone: il vice presidente della Giunta regionale del CONI Moreno Rosati, Riccardo Giubilei fresco di nomina come vice presidente vicario della FITRI, la Federazione del triathlon, oltre a Luca Listanti, già campione del mondo master di nuoto, che avrà il compito di riorganizzare il settore tecnico con i corsi della Scuola regionale dello Sport del CONI.

IL CREDITO SPORTIVO
"Vogliamo un CONI al servizio dello sport ternano - ha detto ancora Ignozza - questa sarà la sede dove si incontreranno gli amministratori locali, sindaci e assessori, con Massimiliano Fratini che è il responsabile dell’Istituto per il credito sportivo per Umbria e Lazio. Insieme a lui ci sarà il dottor Santini, responsabile per Terni per i pareri Coni".

GLI IMPIANTI SPORTIVI
Sul nuovo Palasport Ignozza ha fatto riferimento al presidente del Coni nazionale Malagò, alle sue parole in occasione dell'inaugurazione del CONI Point di Terni: "Questo è l'unico capoluogo senza un palazzetto, una cosa che non può esistere". Per le strutture esistenti e i problemi in essere il numero uno dello sport regionale ha ricordato che c'è un bando della Regione con a disposizione 400mila euro per la messa a norma e le conseguenti certificazioni di agibilità..."non so se il Comune di Terni ha partecipato a questo bando". Per gli impianti della Provincia è stato fissato per la prossima settimana un appuntamento per incontrare il presidente Lattanzi.

TERNI CITTA' EUROPEA DELLO SPORT
"Il CONI dell'Umbria - ha assicurato Ignozza - sosterrà al fianco del Comune di Terni la candidatura di Terni a Città Europea dello Sport. In breve tempo comunicherò al Comune il nominativo del rappresentante del CONI nel CEFFAS, sarà uno sportivo ternano".

IL LOGO DEL CONI SUL PALAZZO
La precisazione sul logo coperto: "Ho letto ricostruzioni fantasiose in proposito, signori il logo del CONI in questo momento è coperto solo per un discorso burocratico. Non da parte del CONI Umbria né del Comune, non riusciamo a sbloccare una cosa burocratica a livello nazionale da sei mesi e onde evitare che il segretario paghi di tasca sua, resta così".

ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

ULTIME GARE DISPUTATE