Sport, cultura, amicizia e tanto divertimento per la giornata finale del progetto del Coni regionale denominato “I Giochi dell’Umbria”. I ragazzi delle due scuole gemellate in questa iniziativa, ovvero la primaria di Collevalenza e la “Sandro Pertini” di Narni Scalo si sono ritrovati nella cornice del Pala Avis di Narni Scalo per una grande festa finale, scandita dalle prove sportive di ruzzolone, tiro alla fune, bocce, pallacanestro e atletica leggera. A cimentarsi nelle varie prove anche il presidente del Coni Umbria Domenico Ignozza che si è divertito a sperimentare tutti gli sport insieme agli alunni delle due scuole. Accanto al presidente c’era anche il delegato del Coni di Terni Francesco Tiberi. “Questa per Francesco è la prima uscita ufficiale – ha spiegato Ignozza – Questo è il mondo che il responsabile del Coni di Terni si troverà di fronte da oggi in poi, fatto di tanti giovani e di altrettanto entusiasmo”.

A dare il proprio saluto ai ragazzi anche gli assessori allo Sport di Narni e Todi, rispettivamente Lorenzo Lucarelli e Claudio Ranchicchio che hanno espresso grande apprezzamento per l’iniziativa del Coni, organizzata anche col supporto delle due amministrazioni e dell’Ufficio Scolastico regionale. Un progetto che ha voluto gemellare le due cittadine di Todi e Narni nel segno dello sport, ma anche della cultura, delle bellezze architettoniche e naturali delle due località umbre. La prima fase del progetto è stata caratterizzata dall’intervento all’interno delle due scuole dei tecnici sportivi delle federazioni Bocce (FIB), Sport Tradizionali (FIGeST), Atletica Leggera (FIDAL) e Pallacanestro (FIP). Successivamente i ragazzi, preparati grazie al supporto del personale dagli uffici turistici di Todi (CoopCulture) e Narni (Sistema Museo), hanno avuto modo di visitare le due cittadine umbre, facendosi reciprocamente da “ciceroni”, alla scoperta dei principali luoghi dello sport e della cultura. Infine oggi è stato il momento della grande festa conclusiva, in cui gli studenti, col solo scopo di divertirsi, hanno sperimentato tutti insieme i vari sport, supportati dai tecnici federali e sotto gli occhi delle due dirigenti scolastiche Silvana Raggetti di Collevalenza e Sandra Catozzi di Narni Scalo, delle referenti di progetto Daniela Santini e Isolina Sensini, nonché delle varie insegnanti. Tutti concordi nel chiedere che questo progetto venga riproposto e potenziato negli anni futuri. “Visto il gradimento espresso da tutti voi – ha assicurato il presidente Ignozza – questa iniziativa verrà sicuramente ripetuta con l’obiettivo di coinvolgere l’anno prossimo almeno quattro località umbre”. Dopo i giochi, spazio alle premiazioni con la consegna delle coppe e dei gagliardetti ai due istituti e poi di magliette, medaglie e matite tricolori a tutti i ragazzi che alla fine si sono anche divertiti con una piccola gara di tiro alla fune. Tutti gli alunni da una parte e le autorità, presidi e insegnanti dall’altra. Vittoria schiacciante dei giovanissimi atleti, che hanno alzato al cielo gli ambiti trofei coi cinque cerchi.

ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

ULTIME GARE DISPUTATE