Dopo la fantastica vittoria al Mugello, Danilo Petrucci non vede l'ora di tornare in pista sul Circuit de Barcelona-Catalunya al Montmeló per il settimo round del Campionato Mondiale MotoGP. La vittoria sul circuito toscano, la prima in assoluto per Petrux, soprattutto per come è venuta con il magistrale sorpasso ai danni di Dovizioso e Marquez, rappresenta un passaggio decisivo nella crescita del pilota ternano e in particolare per le chances di guadagnarsi la conferma in Ducati nel 2020.

Il tracciato alle porte di Barcellona evoca dolci ricordi per la Casa di Borgo Panigale, che proprio qui ha conquistato il suo primo successo in MotoGP con Loris Capirossi nel 2003 – alla sesta gara in assoluto della Desmosedici GP – e più recentemente ha trionfato nelle ultime due edizioni, nel 2017 con Andrea Dovizioso e lo scorso anno con Jorge Lorenzo. Petrucci, che con Ducati a Montmeló ha chiuso sempre nella top ten in gara (ad eccezione del ritiro nel 2017), è determinato a continuare la sua progressione positiva dopo il terzo posto di Le Mans ed aver centrato il suo primo successo nella classe regina al Mugello.

Quarto in classifica mondiale con 82 punti, il pilota ternano non vede l'ora di tornare in pista: "Ho davvero tanta voglia di tornare in gara dopo aver conquistato la mia prima vittoria al Mugello - dice Petrucci - è stato un risultato molto importante per me ed ora mi sento più leggero. I nostri obiettivi restano comunque sempre gli stessi e anche a Montmeló Márquez sarà un avversario temibile. Dobbiamo ripartire dalla stessa velocità messa in mostra in Italia, ma non sarà facile perché è un tracciato molto impegnativo da interpretare quando le temperature dell’asfalto sono particolarmente alte. Ci aspetta una bella battaglia, ma siamo ancora più consapevoli delle nostre potenzialità e quindi l’obiettivo resta il podio come nelle ultime gare".

Venerdì 14 giugno alle ore 9.55 prima sessione di prove libere, sabato le qualifiche e domenica la gara con partenza alle ore 14.

ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

ULTIME GARE DISPUTATE