Ad un capo del telefono il sindaco di Terni, Leonardo Latini. Dall'altro lato il presidente della Ternana, Stefano Bandecchi. Oggetto della chiamata intorno ora di pranzo: il futuro della Ternana Femminile. Da giorni i tifosi delle Ferelle stanno portando avanti una campagna di sensibilizzazione rivolta al numero uno di Via della Bardesca nella speranza di non veder cancellato il movimento del calcio a 5 femminile che tanti successi ha raccolto negli ultimi anni. Successi ma anche costi di gestione che l'attuale compagine societaria non è più in grado di sostenere, come spiegato dall'ex presidente Bruno Bevilacqua di Santangelo che a sua volta aveva rilevato la scorsa estate il club dalla famiglia Basile. Sul piatto per l'iscrizione al prossimo campionato bisognerebbe mettere poco più di 120.000 euro e sembra che l'unico imprenditore in grado di poterselo permettere sia proprio Stefano Bandecchi. Il complicato tentativo di moral suasion portato avanti da Latini pare abbia avuto esito. Bandecchi infatti, dopo le prime forti resistenze, avrebbe acconsentito a dare una forma di sostegno, magari attraverso una sponsorizzazione o altro, a chi avrà l'onere di portare avanti la società. Un percorso da costruire nel momento in cui Bandecchi sarebbe orientato a dare sostegno per aiutare la continuazione dell'attività, ma senza impegnarsi in prima persona nel rilevare o gestire direttamente la società. Un'apertura, ancora prematura e con diverse incognite, condizionata soprattutto dalla serietà dei soggetti che eventualmente si affacceranno per portare avanti il club.

ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

ULTIME GARE DISPUTATE