"Quando la Ternana giocava in Serie A - racconta chi ha i capelli bianchi - i cancelli dello stadio aprivano alle 10 di mattina". Del resto quando i rossoverdi incrociavano Milan, Juve, Inter e tutta la nobiltà calcistica italiana, al Liberati entravano anche 40.000 persone. Magari stretti uno accanto all'altro e pure in piedi sulle rampe in diverse file. Non c'erano tornelli, prefiltraggi e normative sulla capienza. Il calcio pane e salame degli anni 70 volerva dire soprattutto passione e partecipazione. Ed un occhio distratto a normative e regolamenti che non erano certo di ferro. Oggi la capienza del Liberati è appena 15.000 posti (14.999 per essere precisi) e anche solo per poche migliaia di tifosi può volerci molto tempo per fare il biglietto e prendere posto all'interno. Anche perchè molti hanno ancora l'abitudine di fare il biglietto all'ultimo minuto. Domenica prossima, però, si torna all'antico. Nell'esordio casalingo della Ternana che ha vinto a Rieti 3-1 al debutto, la società ha organizzato una serie di iniziative in memoria di Libero Liberati e del 50° anniversario dell'inaugurazione dell'impianto cittadino. Per questo il club di via della Bardesca invita i tifosi a recarsi allo stadio non più tardi delle 13.30 e "per agevolare l'afflusso degli appassionati", scrive la Ternana Calcio sul suo sito ufficiale, i cancelli saranno aperti sin dalle ore 12. Sono attesi i famosi 12000 abbonati (che non dovranno ovviamente fare la fila per il biglietto) e con così tanto pubblico le operazioni di accesso vanno prese con le molle. Un ritorno all'antico in tutti i sensi, non solo per l'omaggio a Liberati.

ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

Serie C gir.C
Squadra Pt G
Reggina 69 30
Bari 60 30
Monopoli 57 30
Potenza 56 30
Ternana 51 30
Catania 47 30
Catanzaro 43 30
Teramo 41 30
Virtus Francavilla 40 30
Avellino 40 30
Vibonese 39 30
Viterbese 39 30
Casertana 38 30
Cavese 38 30
Paganese 36 30
Picerno 32 30
Sicula Leonzio 29 30
Bisceglie 20 30
Rende 18 30
Rieti 15 30

ULTIME GARE DISPUTATE