Polemica a distanza tra il consigliere comunale della Lega, Federico Brizi, e il Presidente della Provincia, Giampiero Lattanzi. “La Provincia di Terni sugli impianti sportivi sta dando luogo ad una gestione disastrosa – aveva dichiarato il consigliere comunale – la notizia riportata da Il Messaggero sul campione italiano di pattinaggio, Alessio Rossi, costretto ad allenarsi nel Lazio o addirittura in Veneto è solo l’ultima perla. Da settimane assistiamo alle giuste lagnanze delle società sportive che evidenziano che i nuovi costi di concessione delle strutture sono proibitivi per associazioni che hanno l’unica finalità di promuovere la pratica sportiva e di fornire un luogo di formazione fisico e mentale per le nuove generazioni. Domandiamo come sia possibile chiedere 8 mila euro all’anno per il pattinodromo Pioli o per altre strutture che oltretutto necessitano quantomeno di manutenzione ordinaria, costi che le società sportive spesso affrontano di tasca propria per poter utilizzare strutture altrimenti problematiche. La mancanza di sensibilità di questa amministrazione a trazione sinistra verso il mondo meritorio delle associazionismo sportivo e della pratica sportiva lo abbiamo constatato di persona persino sulle cose più semplici. Da mesi chiediamo alla Provincia che, recependo così un atto di indirizzo votato da tutto il consiglio comunale di Terni, la cupola del palazzetto di viale Trieste sia intitolata a Leo Seconi. Sarebbe un modo semplice, privo di ogni costo per l’Ente pubblico, per ricordare e dare un minimo di riconoscimento a una figura che ha dato tantissimo allo sport di Terni, in particolare al basket. Un presidente che è stato un punto di riferimento per numerose generazioni di sportivi ternani che la ricordano con stima e affetto. Ebbene la Provincia non ha mai affrontato seriamente la questione, adducendo sempre questioni cavillose e strumentali”. Di oggi la replica del presidente della Provincia di Terni, Giampiero Lattanzi: “Il bando per l’impianto sportivo del Sabotino è già stato pubblicato con scadenza metà settembre, e riguarda anche la gestione del pattinodromo”. Il presidente ricorda inoltre che sono in procinto di essere pubblicati anche i bandi per le palestre e gli altri impianti sportivi “che – spiega – non riguardano affatto solo il calcio ma tutta una serie di attività sportive per garantirne, tra l’altro, la continuità. Questo dimostra come Brizi si sbagli quando afferma che la Provincia pensa solo al calcio. Aggiungo inoltre – puntualizza ancora il presidente – che le nuove disposizioni normative sono molto stringenti e non permettono assegnazioni di gestioni se non attraverso le forme previste legalmente e che sono, appunto, i bandi. Probabilmente a Brizi – conclude Lattanzi – non porta fortuna il continuo saltellamento da uno scranno a un altro di Palazzo Spada e forse tutto questo tran tran ha finito per confonderlo facendogli sbagliare tema e bersaglio”.

ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

ULTIME GARE DISPUTATE

Serie C gir.C
9a di campionato, 13/10/2019
Bari - Ternana 2 - 0
Eccellenza
6a di campionato, 13/10/2019
Assisi Subasio - Orvietana 0 - 0
Narnese - Lama 1 - 0
Promozione gir. B
6a di campionato, 13/10/2019
Vis Foligno - Romeo Menti 3 - 1
Viole - Campitello 2 - 3
San Venanzo - AMC 98 0 - 0
Olympia Thyrus - Athletic Bastia 2 - 0
Montecastello Vibio - Giove 2 - 2
Massa Martana - Montefranco 1 - 1
Amerina - Clitunno 2 - 3