"Dovremo essere aggressivi e concreti". Ma sarà anche una Ternana "vecchio stile" quella che affronterà domenica al Liberati (ore 15) il Catania di Camplone.

Significa che Gallo tornerà al 4-3-3 dopo il 3-5-2 visto a Francavilla: "L'idea è di tornare al vecchio sistema di gioco, non vuol dire che magari a partita in corso non potremo cambiare. Probabilmente giocheranno con il 4-3-3 e noi partiremo con difesa a quattro. Una sola partita hanno giocato con il 3-5-2 contro il Monopoli ma non hanno avuto un buon risultato. Mi aspetto il 4-3-3 ma abbiamo lavorato per affrontare tutti e due i sistemi di gioco".

Che partita si aspetta dalla squadra di Camplone? "M aspetto una squadra che verrà qui per vincere la partita, ma ho la consapevolezza della mia squadra. Abbiamo lavorato per fare la nostra partita e affrontare il Catania come siamo abituati a fare. Attenti in fase di non possesso, propositivi in fase di possesso. Il Catania è una squadra costruita per vincere il campionato. Lo storico non fa punti, ma è una squadra forte e va rispettata come tutti del resto".

"Rispettata, ma aggredita" puntualizza Gallo che a causa degli infortuni ha un po' di problemi a centrocampo e non solo. Ieri si è fermato anche Sini, il difensore ha avuto un problema muscolare all'adduttore e ne avrà per qualche settimana. Gallo parla di stiramento da valutare nei prossimi giorni. Così come saranno valutate stasera dopo un consulto con lo specialista le condizioni di Mattia Proietti, fermo ai box per la distorsione al ginocchio sinistro. Sarà con la squadra invece capitan Defendi che ha lavorato a parte per affaticamento ma il cui impiego sarà valutato domattina.

Mazzarani, Di Piazza e Di Molfetta sono un attacco da Serie B? "Quando affronti giocatori di spessore la difficoltà è sempre dietro l'angolo. Suagher (apparso ad alcuni un po' legnoso a Francavilla, ndr) è un difensore puro, forse la velocità di Perez e Vazquez lo hanno messo in difficoltà. Ma Curiale e Di Piazza sono due prime punte, in questo senso per i difensori centrali ci sarà meno strada da fare. Il problema, tra virgolette, sarà sugli esterni. Lodi è uno specialista dei calci piazzati, i numeri parlano chiaro (1 gol su 5 tentativi in media, ndr). Dobbiamo migliorare in questo aspetto, anche a Francavilla troppe volte abbiamo fatto fallo in zone di campo pericolose".

In attacco sono in tanti a scalpitare per una maglia da titolare: "La concorrenza è tanta, ma non ci sono musi lunghi o invidie. Stanno lavorando tutti a testa bassa, nelle mie scelte decido anche in base agli avversari".

Partipilo? "Sta dando quello che ci aspettavamo da lui. A livello fisico sta migliorando e a Francavilla ha fatto un gran gol. Prima del Monopoli aveva la febbre ma me lo ha nascosto perchè aveva troppa voglia di giocare. Il 'noi' deve sempre venire prima. Il martedì successivo la febbre gliel'ho fatta tornare".

A chi somiglia questa Ternana tra le tante squadre con cui Gallo ha giocato? "Al Como, la squadra dove sono andato dopo l'esperienza da giocatore a Terni e dove vincemmo il campionato. Le caratteristiche di quella squadra erano umiltà e voglia di fare bene, con giocatori di qualità ovviamente".

foto di Stefano Principi

ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

Serie C gir.C
Squadra Pt G
Reggina 69 30
Bari 60 30
Monopoli 57 30
Potenza 56 30
Ternana 51 30
Catania 47 30
Catanzaro 43 30
Teramo 41 30
Virtus Francavilla 40 30
Avellino 40 30
Vibonese 39 30
Viterbese 39 30
Casertana 38 30
Cavese 38 30
Paganese 36 30
Picerno 32 30
Sicula Leonzio 29 30
Bisceglie 20 30
Rende 18 30
Rieti 15 30

ULTIME GARE DISPUTATE