"Un argento è una sconfitta, ma se figlio di una finale non disputata per infortunio, è una beffa". Seconda medaglia ma stavolta dal sapore amaro per Jonathan Molfino ai Mondiali Veteran di lotta a Tiblisi, in Georgia. Dopo l'oro nella specialità greco-romana della sua categoria, il 50enne ternano non ha potuto disputare la sua seconda finale a causa di un infortunio alla costola patito in semifinale. Molfino aveva cominciato il suo percorso battendo il turco Fahri Kut, poi nei quarti di finale il confronto con Ahmet Uludag battuto nettamente per 4-0. Più combattuta la semifinale contro l’iraniano Rasoul Esrafil con Molfino che si impone 8-5. Ma proprio in semifinale l'atleta ternano rimedia l'infortunio che gli pregiudicherà la disputa della finale. L'iraniano Mohammadkazem Hassan Narimani Kenari vince l'oro senza nemmeno dover combattere. La delusione per Molfino è evidente anche se resta intatta l'impresa di aver portato a casa ben due medaglie mondiali, una d'oro e una d'argento.

ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

ULTIME GARE DISPUTATE