Risultati altalenanti per la Ternana Rugby Club scesa in campo con quasi tutte le categorie.
Se il Reathyrus non riesce nell’impresa di espugnare il campo della capolista Lazio Rugby, la U10 raccoglie il lavoro di questi primi tre mesi e porta a casa il primo posto nel raggruppamento di Città di Castello.

Prima squadra
Il Reathyrus perde 50 a 5 contro la capolista Lazio Rugby. I ragazzi della compagine reatino-ternana giocano discretamente solo il primo tempo evidenziando però da subito un grande timore reverenziale verso la squadra laziale. Coach Turetta commenta così la prestazione dei suoi: “Paradossalmente una delle poche notizie positive è la buona organizzazione difensiva lavorata in queste due settimane e che ha un passivo ancora peggiore! Un test che comunque serve per capire quanta differenza c’è con squadre strutturate come la Lazio e soprattutto dove sia necessario concentrare l’attenzione per il futuro”. Domenica prossima importante match in casa con Arnold Rugby prima della pausa natalizia.

Juniores
Soddisfatto coach Depretis, responsabile delle categorie Juniores della società rossoverde, per le vittorie schiaccianti della U14 e U16 legate anche a delle buone prestazioni dei ragazzi ternani. La U14 gioca sabato in casa contro gli “All Reds”. La partita, trasformata in amichevole a causa del numero non regolare degli ospiti, ha visto la squadra di Antonini prendere in mano il gioco quasi subito. La predominanza fisica e territoriale si è fatta sentire per tutta la partita terminata 40 a 10. Buone le prestazioni di D’Astolto e Tattoli.

Anche l’U16 vince e convince contro il Nuovo Salario con il pesante risultato di 61 a 7.
La partita mette in mostra alcune buone individualità e una generale voglia dei ragazzi di far vivere l'ovale. La vittoria vale il terzo posto in classifica nel gironcino a 6 squadre dietro a "Fiamme Oro" e "Calitolina" e una buona dose di fiducia in questo gruppo in costante crescita.
Momento di difficoltà, invece, per la U18 che paga alcune assenze pesanti per infortunio e una discontinuità negli allenamenti sul difficile campo di Ostia dove la squadra di casa impone ritmi e gioco e chiude presto la partita. I coach Massimo Pica e Mirco Pelagalli restano comunque fiduciosi e chiedono ai ragazzi impegno e costanza per un ritorno alla vittoria.

Minirugby
Ultimo impegno dell'anno per le categorie U8 e U10 che domenica mattina scendono in campo al raggruppamento di Città di Castello.
Una chiusura molto positiva per l’U10 di Borghetti e Paragnani. Al di là delle 4 vittorie con i pari età di Perugia, Gubbio, Città di Castello e Foligno che assicurano il primo posto di giornata, i ragazzi confermano il trend positivo di crescita mentale e di gioco corale, dimostrando attitudine sui placcaggi e ricerca della continuità del pallone. Un plauso particolare a Bussetti e Ridarelli, che alzano il ritmo delle partite con sostegni puntuali e garantendo sempre l'avanzamento, e a Di Lecce, al suo terzo appuntamento con il rugby ma autore di una prestazione significativa che riduce sempre di più il gap di esperienza con il resto della squadra. Giornata sottotono invece per i piccoli ternani dell’U8 che giocano 4 partite non riuscendo mai a convincere a pieno coach Agabiti e Attili. Da salvare qualche bel placcaggio in difesa ma per il resto i ragazzi dimostrano troppi individualismi e poca concentrazione. Ora pausa natalizia per i piccoli rossoverdi, già pronti però a ripartire ancora più forte con l'anno nuovo.

ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

ULTIME GARE DISPUTATE