Il protocollo sanitario presentato dalla Figc al Governo ha bisogno di ulteriori adeguamenti. Lo dicono il Ministro della Salute, Roberto Speranza, ed il Ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora in una nota congiunta diffusa dall'Ansa: "Il parere richiesto dal Governo sul Protocollo presentato dalla Figc è stato espresso dal Comitato Tecnico Scientifico e conferma la linea della prudenza sinora seguita dai Ministeri competenti. Le indicazioni del Comitato, che sono da considerarsi stringenti e vincolanti, saranno trasmesse alla Federazione per i doverosi adeguamenti del protocollo in modo da consentire la ripresa in sicurezza degli allenamenti di squadra a partire dal 18 maggio".

La palla passa ora alla Figc che dovrà apportare le modifiche necessarie per la ripresa degli allenamenti in gruppo da lunedì prossimo. Una delle modifiche al protocollo sanitario di garanzia che il Comitato tecnico scientifico ha chiesto alla Figc è quella relativa alla quarantena per quattordici giorni di tutta la squadra e dello staff tecnico in caso di positività riscontrata anche da un solo giocatore durante gli allenamenti collettivi. Inoltre, le misure previste nel protocollo dovranno essere sotto la diretta responsabilità del medico sociale di ciascuna società. Al Tg 1 il ministro Spadafora ha aggiunto che i test molecolari previsti per i calciatori non vengano fatti a discapito dei calciatori.

"Se la Figc accetterà tutte queste indicazioni, gli allenamenti potranno riprendere il prossimo 18 maggio" ha detto Spadafora. Rispetto la possibile data di ripartenza del campionato di calcio il ministro dello Sport ha aggiunto: "Dalle indicazioni del Cts emerge che la linea di prudenza che abbiamo tenuto fino ad oggi è quella giusta da seguire. Abbiamo bisogno almeno di un'altra settimana per vedere la curva dei contagi e poi decidere sulla ripresa del campionato. Intanto è evidente che il 18 maggio debbano riprendere gli allenamenti di tutti gli sport di squadra". In conclusione Spadafora ha detto che domattina presenterà al Cts le linee guida per riaprire entro la fine mese di maggio tutti gli impianti ed i centri sportivi, comprese le palestre.

ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

ULTIME GARE DISPUTATE