Il presidente della Lega Pro Francesco Ghirelli ha detto la sua sulla riforma dei campionati ed il futuro della Serie B. Il presidente della Lega Pro, intercettato da Rai Sport, si esprime così sulla futura Serie B e non solo: "Chi parla di numeri non vuole fare la riforma, si dimentica che quattro anni fa eravamo 90 squadre, adesso ne siamo 60 e non abbiamo risolto granchè". Ghirelli ha poi voluto dire la sua sul campionato cadetto, che si starebbe orientando alla formazione dal 2020/21 di un torneo a 40 squadre: "Anche loro, come noi, hanno un problema serio di sostenibilità economica, così la uccidiamo. Sarebbe un vero disastro". Una chiosa, poi, per quello che secondo il presidente sarebbe la via giusta per le prossime stagioni: "Perchè i giocatori, spesso, preferiscono andare a giocare in D piuttosto che in Serie C? Dobbiamo ragionare sulle regole, bisogna pensare al progetto, al sistema che riguarda tutte le categorie". Rispetto alla Serie C, invece Ghirelli ha detto: "Questo campionato finirà il 22 luglio. Si presuppone che nei primi 15-20 giorni di settembre possa iniziare la nuova stagione, con parecchie gare infrasettimanali".

ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

ULTIME GARE DISPUTATE