Fabio Gallo in conferenza stampa dopo il pari e la conseguente qualificazione acciuffata nel finale di una partita che contraddistinta dalla superiorità del Catania per oltre un'ora di gioco. Gli etnei hanno segnato con Biondi, colpito due pali e costruito diverse occasioni pericolose alcune delle quali sventate da un super Diakite'.

"Le partite sono difficili - ha spiegato il tecnico rossoverde - non c'è nulla di scontato. Il primo tempo non è stato bello, nel secondo tempo abbiamo reagito. I cambi hanno fatto la differenza e abbiamo fatto il possibile per passare il turno. Abbiamo rischiato, ma il secondo tempo è stato giocato in maniera importante, la squadra ha provato in tutti i modi a recuperare la partita".

Decisivi gli inserimenti di Furlan e Ferrante: "Ho giocatori che mi danno la possibilità di cambiare la partita, ancora di più oggi in virtù delle scelte fatte nel primo tempo. Per caratteristiche potevano mettere in difficoltà il Catania, ma non è responsabilità degli attaccanti il primo tempo non brillante. Chi è subentrato ha fatto bene, sono state scelte giuste e hanno cambiato l'inerzia della partita. Questo non vuol dire che il primo tempo è da buttare via. Ci sono altri giocatori che vanno rispettati anche quando non sono scelti. Infatti l'arrabbiatura per il primo tempo l'ho riversata nello spogliatoio in maniera molto forte. Quello che ho detto è che dovevano rispettare quelli che non avevo scelto".

La differenza di prestazione tra le due squadre: "Ternana al di sotto considerando la forza del Catania che conoscevo. E' la quinta volta che lo affrontiamo. A parte la prima partita di campionato dove li abbiamo messi in difficoltà, le altre partite sono state sempre complicate. C'è rispetto per il Catania, quello che dobbiamo tirare fuori è che in queste partite non ti puoi permettere di fare un primo tempo non all'altezza dell'importanza della partita. Siamo stati bravi a restare in partita per potercela giocare come abbiamo fatto. Sono il primo tifoso della Ternana, devo fare il massimo per far emergere la mia squadra".

Le aspettative riguardo il prossimo avversario: "Il sorteggio c'è domani, non so chi aspettarmi. Potremo affrontare anche Potenza o Monopoli che conosciamo. Di sicuro ci prepareremo per giocare la nostra partita, con carattere e più qualità. Ma non illudiamoci di trovare squadre non all'altezza. Sono tutte squadre temibili, non mi faccio influenzare dal blasone o dal nome".

Poi sulla formazione iniziale: "Ho fatto le scelte anche in base alle caratteristiche degli avversari e dei miei giocatori. Analizzandola dopo puoi dire di far giocare questo o un altro. Le scelte sono state fatto ragionandoci, poi non sempre portano a quello che avevi in testa. Per caratteristiche Ferrante era un obiettivo troppo semplice per i difensori strutturati del Catania. Marilungo ha fatto quello che doveva fare, la stessa cosa Partipilo che ha sbagliato una scelta clamorosa dove potevamo andare in vantaggio anche se stavamo soffrendo. Palumbo non stava giocando bene e l'ho cambiato".

Su chi è entrato nella ripresa: "Furlan è stato determinante. Ma anche Vantaggiato ha lottato, cosi come Ferrante e Paghera che è incazzatissimo con me perchè non l'ho fatto giocare. Nesta è rientrato dopo 5 mesi. Li alleno tutti i giorni, so cosa possono fare. Le responsabilità sono mie quando vanno male e lo stesso quando vanno bene".

Sul piano fisico: "Il secondo di tempo di oggi è chiaro, noi eravamo brillanti, abbiamo corso e lottato portando a casa un risultato straordinario perché di scontato non c'è niente. Siamo meno belli ma abbiamo un aspetto che prima tutti imputavano a questa squadra, il carattere. Certamente si deve migliorare, questo è un mini torneo difficile da decifrare. Ci sono più partite all'interno della stessa partita".

Nella foto di Gianluca Vannicelli: lo stacco di Ferrante in occasione del gol

ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

Serie C gir.C
Squadra Pt G
Reggina 69 30
Bari 60 30
Monopoli 57 30
Potenza 56 30
Ternana 51 30
Catania 47 30
Catanzaro 43 30
Teramo 41 30
Virtus Francavilla 40 30
Avellino 40 30
Vibonese 39 30
Viterbese 39 30
Casertana 38 30
Cavese 38 30
Paganese 36 30
Picerno 32 30
Sicula Leonzio 29 30
Bisceglie 20 30
Rende 18 30
Rieti 15 30

ULTIME GARE DISPUTATE