Quattro partite in dodici giorni, forse l'aspetto che preoccupa di più Fabio Gallo in vista del prossimo turno (Bari, Carpi, Carrarese o Rggiana l'avversario di lunedì prossimo sempre in trasferta), il tecnico rossoverde ha commentato così il successo sul Monopoli:

"Qualificazione meritatissima, arrivata con una prestazione di carattere della mia squadra. I ragazzi sono stati molto bravi a mettere in pratica quello che ho detto loro stamattina. Ho deciso di cambiare modo di giocare ed interpreti, costringendoli a giocare a cinque. Sulle palle inattive ci abbiamo sempre lavorato. Con il Bari in campionato abbiamo fatto due gol su palla inattiva dopo una vita. Poi ci sono gli episodi, ogni partita è differente. Ci si lavora come sempre, anzi per assurdo ora anche un po' meno visti tempi ristretti. durante il viaggio ho fatto due valutazioni: la prima è che rispetto alla partita contro il Catania dove avevamo solo 45' per recuperare, oggi avevamo già 90 minuti per recuperare lo svantaggio. Quindi la prima valutazione che ho fatto ai ragazzi è questa: rispetto alla prima partita dovevamo vincere per forza. Gli ho detto di giocare con lucidità, di sfruttare al massimo tutti i novanta minuti. Le scelte fatte sono state prese proprio in virtù della mia strategia. La tranquillità è dovuta dal fatto che sapevamo che dovevamo fare questa partita. Noi tra le prime otto? Sono sempre lucido e sono sempre stato consapevole del valore dei miei ragazzi. Mi gioco tutte le partite pensando che la mia squadra possa arrivare in fondo. Ci sono gli avversari forti, che sono da rispettare, ma anche la Ternana deve essere rispettata. Ora vediamo dove andremo a giocare, poi studierò con il mio staff quella che potrebbe essere la strategia della partita anche in funzione dell'avversario e conoscendo quali sono le nostre armi. Oggi avevo in panchina tante punte, ma avevo bisogno di altri giocatori. Chi gioca per la prima volta può fare più fatica, ma anche noi ne abbiamo giocate 4 in 12 giorni. Eravamo stanchi, siamo passati a tre in difesa per dare maggiore stabilità difensiva. Bergamelli e Diakite' sono stati eccezionali, Parodi e Celli hanno dato stabilità, Salzano strepitoso davanti alla difesa, andavamo avanti sempre con lucidità. Cosa ho detto ai ragazzi? Dopo le partite non si parla, si rischiano di fare disastri nel bene e nel male. Parlavo solo quando allenavo i ragazzi, con i grandi ognuno deve fare il proprio lavoro. Ho fatto i complimenti, ma nel campo. Ora dobbiamo giocare con intelligenza, con modestia rispettando gli avversari ma consapevoli della nostra forza".

ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

Serie C gir.C
Squadra Pt G
Reggina 69 30
Bari 60 30
Monopoli 57 30
Potenza 56 30
Ternana 51 30
Catania 47 30
Catanzaro 43 30
Teramo 41 30
Virtus Francavilla 40 30
Avellino 40 30
Vibonese 39 30
Viterbese 39 30
Casertana 38 30
Cavese 38 30
Paganese 36 30
Picerno 32 30
Sicula Leonzio 29 30
Bisceglie 20 30
Rende 18 30
Rieti 15 30

ULTIME GARE DISPUTATE