Alla fine la conquista del nono posto non è da buttare, se si considera soprattutto che Danilo Petrucci ha iniziato l'avventura nel Motomondiale 2020 con la brutta caduta di mercoledì nei primi test sulla pista spagnola di Jerez. Il ternano, ancora alle prese con il dolore al collo, è partito in quarta fila (12°) per le defezioni di Rins e Crutchlow e alla partenza ha tenuto la posizione lottando con Mir, poi finito fuori pista, la KTM di Oliveira e l'Aprilia di Smith.

Al quarto giro è passato 11° per il primo errore di Marquez, al sesto ha guadagnato un'altra posizione sfruttando il passo falso di Binder. Poi Petrux è stato costretto a cedere il 10° posto alla grande rimonta di Marquez, poi caduto rovinosamente a quattro giri dalla fine quando era terzo. A sette giri dalla fine è rientrato nella Top Ten per il ritiro di Valentino Rossi. Nel finale 9° posto definitivo per l'uscita di scena del Campione del Mondo. Il compagno di scuderia in Ducati Andrea Dovizioso sul podio, terzo alle spalle di Fabio Quartararo al primo successo in assoluto in MotoGP e di Maverick Vinales.

Danilo Petrucci ha guadagnato così i primi 7 punti iridati della stagione, portandoli così in casa Ducati che ha piazzato le due Desmosedici marchiate Pramac al 4° posto con Jack Miller e al 7° posto con Pecco Bagnaia.

Domenica 26 si replica sempre a Jerez per il Gran Premio di Andalusia, mentre il 9 agosto si disputerà il Gran Premio della Repubblica Ceca a Brno.

ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

ULTIME GARE DISPUTATE