Adesso è ufficiale, Terni sarà sede di partenza della quarta tappa della Tirreno-Adriatico giovedì 10 settembre con un cambio di percorso. Non si arriverà infatti a Sarnano Sassotetto ma si correrà una frazione interamente umbra con lo striscione del traguardo che verrà posto a Cascia. Ma soprattutto c'è da segnalare che dopo la partenza di corridori si dirigeranno verso Narni e San Gemini prima di far ritorno in città per un altro passaggio dopo una cinquantina di chilometri. Dopo questa sorta di circuito i corridori si dirigeranno in Valnerina verso Arrone e Ferentillo.

Dopo Castelsantangelo sul Nera inizierà la parte molto impegnativa dei Monti Sibillini. Si scala la Forca di Gualdo che immette nella Piana di Castelluccio. Strade ampie sempre in salita a sfiorare la doppia cifra. Segue la risalita al Rifugio Perugia (l’edificio si trova appena dopo lo scollinamento) e la discesa fino alla periferia di Norcia per affrontare l’ultima salita di Ospedaletto.Ultimi chilometri per la prima parte in discesa fino all’abitato di Cascia dove la strada sale con pendenza media blanda. Linea di arrivo su rettilineo in asfalto larga 7 m.

Il giorno successivo si partirà da Norcia per la quinta tappa con arrivo a Sassotetto. Alla Tirreno-Adriatico spostata da marzo a settembre per l'emergenza covid-19 parteciperanno le squadre UCI WorldTeams con la presenza della Trek Segafredo capitanata da Vincenzo Nibali , che correrà in preparazione al Mondiale svizzero di Aigle-Martigny, nei cantoni Vaud e Vallese, in programma il 27 settembre.

ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

ULTIME GARE DISPUTATE