Reduce dal pari interno con il Foggia nel turno di recupero infrasettimanale, la Vibonese di mister Angelo Galfano è la prossima avversaria della Ternana. Partita in programma domani, sabato, alle ore 15 e per questo i rossoverdi hanno anticipato la partenza verso la Calabria. Dall'aeroporto di Fiumicino, con la squadra in attesa di prendere il volo per Reggio Calabria, mister Cristiano Lucarelli spiega le insidie contro la formazione rossoblu: "Una squadra di gamba, la classifica non rispecchia il valore reale della Vibonese. E' una di quelle gare dove diventa importante essere concreti. Il fatto che hanno giocato in settimana potrebbe dare a noi maggiore freschezza atletica. E' una squadra che in casa ha perso una sola volta, ma hanno anche qualche partita da recuperare e per questo la classifica non è del tutto reale. Paradossalmente hanno fatto sempre bene in casa mentre fuori non hanno trovato continuità sui risultati".

Con la Ternana che è saldamente al primo posto in classifica si sprecano gli elogi: "Non ho letto i giornali questa settimana. E poi i complimenti ce li fanno per metterci pressione. Magari sono gli stessi che a inizio campionato non ci vedevano come favoriti. Siamo solamente alla dodicesima giornata". Tra tanti complimenti, anche qualcuno che sostiene che la squadra sia destinata a crollare fisicamente: "Come dicevano Troisi e Benigni nel film 'Non ci resta che piangere' mo me lo segno". Cambi in vista? "Qualcosa si. Dopo due partite ad alta intensità un po' di freschezza ci sta. Anche per essere coerenti con il fatto di avere 25/26 titolari. E' normale per tutti avere ogni settimana due o tre situazioni da monitorare. Dall'inizio del campionato non arriviamo mai pulitissimi alla partita anche perché lavoriamo sempre ad alta intensità in settimana. Nella valutazione degli undici iniziali di domani terremmo in considerazione ogni piccolo dettaglio. Più si va avanti più si devono diminuire i margini d'errore. Per quanto riguarda l'assetto difensivo l'allenatore interviene sempre mal volentieri. Quando trovi affiatamento, meccanismi e via dicendo si cambia poco. Solo a sinistra per dare respiro a Mammarella e dargli la possibilità di giocare al massimo. Suagher e Diakité hanno sempre dato ampie garanzie ma in questo momento togliere Boben e Kontek risulta difficile. Per quanto riguarda gli altri sono tutti pezzi da 90, nessuno escluso. Presto emergerà la forza del gruppo. Le nostre individualità sono all'interno di una impostazione di gioco. Come diceva una mio vecchio allenatore 'gli schemi sono importanti ma con i giocatori bravi vengono meglio'. Vedrete che quando arriveranno squalifiche e infortuni emergeranno anche gli altri".

In chiusura un pensiero su Diego Armando Maradona: "E' stato l'idolo della mia infanzia. Ho fatto un post dove prendo le distanze dai moralisti che predicano bene e razzolano male. E' stato il riscatto sociale di Napoli e dei napoletani, l'idolo dell'Argentina. Non ha mai voluto essere il simbolo di nessuno. Ha sempre pagato sulla sua pelle gli errori. Quelli che oggi vengono giudicati fenomeni giocano con altri fenomeni. Lui ha trascinato alla vittoria del Mondiale e del campionato Argentina e Napoli. Per me il Dio pallone era lui e la gente che fa demagogia mi sta sui coglioni".

ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

Serie C gir.C
Squadra Pt G
Ternana 46 18
Bari 38 18
Avellino 31 18
Catania 30 18
Teramo 28 18
Catanzaro 28 17
Foggia 28 18
Turris 27 18
Palermo 24 18
Juve Stabia 23 17
Virtus Francavilla 22 18
Vibonese 21 18
Viterbese 18 17
Casertana 18 16
Monopoli 17 18
Potenza 16 18
Bisceglie 14 17
Paganese 12 18
Cavese 8 18
Trapani -1 0

ULTIME GARE DISPUTATE

Serie C gir.C
19a di campionato, 17/1/2021
Juve Stabia - Ternana 0 - 3