Il calcio italiano potrebbe riscoprire presto ad alti livelli una cara vecchia realtà. Si tratta della Ternana, oggi militante in Serie C, che sta facendo benissimo nel girone C della terza divisione nazionale. Tutto merito di Cristiano Lucarelli, ex bomber di razza, ancora oggi amatissimo a Livorno, che ha intrapreso da poco la carriera da allenatore. La Ternana guida la classifica del suo raggruppamento con oltre 30 punti. Quali sono però i veri segreti di questo improvviso successo?

La storia recente della Ternana Calcio affonda le radici nell’estate del 2017, quando la famiglia Longarini lasciò il club cedendone la proprietà a Stefano Bandecchi, figura n° 1 della nota Università degli Studi "Niccolò Cusano". Di conseguenza, il nome ufficiale della società divenne “Ternana Unicusano”. La nuova Ternana, però, non ottenne subito i risultati sperati nell’annata che l’avrebbe dovuta vedere protagonista in Serie B e dopo aver cambiato diversi allenatori, tra cui quel Sandro Pochesci ricordato per un lungo sfogo contro la Nazionale di Ventura, gli umbri retrocessero in Serie C. L’esigenza di una rivoluzione era evidente. La società tornò ad essere semplicemente “Ternana Calcio” e in sede di mercato arrivarono rinforzi di tutto rispetto come Vives, Diakité, Marilungo e Vantaggiato. Dopo aver perso il ricorso per il ripescaggio in B, gli umbri terminarono il campionato a metà classifica. Nel 2019 sono giunti così altri innesti come Mammarella e Torromino, ma dopo aver raggiunto playoff si è dovuta arrendere ai quarti di finale, di fronte al Bari ai quarti di finale.

Lo scorso 8 agosto si è verificato l’ennesimo avvicendamento in panchina nel giro di pochi anni. Così è arrivato in Umbria Cristiano Lucarelli, in una maniera sicuramente curiosa. Qualche settimana prima, infatti, il tecnico era alla guida del Catania e aveva perso nei playoff proprio contro la Ternana, per poi interrompere anticipatamente il rapporto con i siciliani. Gli amanti del pallone hanno ancora oggi davanti agli occhi le immagini del Lucarelli calciatore, ma la carriera da allenatore del livornese è iniziata già da parecchio tempo, precisamente nel 2013. Dopo il Perugia, infatti, Lucarelli ha allenato il Viareggio, la Pistoiese, il Tuttocuoio, il Messina, il Catania, il suo Livorno e dunque di nuovo il Catania.

Nel girone C dell’attuale Serie C non mancano le avversarie toste. Ad occupare il secondo posto in classifica è attualmente il Bari, che ha frequentato spesso la Serie A. C’è lo stesso Catania, che ambisce da anni a tornare ai massimi livelli, per non parlare del Palermo che solo nel 2011 stava contendendo la Coppa Italia all’Inter reduce dallo storico “Triplete”. Lucarelli dovrà guardarsi anche dal Foggia e dalla Juve Stabia. Insomma, la strada per la promozione nel campionato cadetto sarà lunga e irta di ostacoli.

Chi riuscirà ad andare in Serie B? Di certo la Ternana ha buone possibilità, anche se l’offerta delle quote live messe a disposizione dai migliori operatori del betting si arricchisce continuamente di nuove candidate alla vittoria finale. Qualora venisse raggiunto questo primo traguardo, il prossimo obiettivo diverrebbe chiaramente la scalata alla Serie A. Negli ultimi anni sono state diverse le società che sono riuscite ad approdare per la prima volta nella loro storia al massimo campionato italiano. Basti pensare al Sassuolo, capace di accedere persino all’Europa League, oppure allo Spezia. Sì, c’è spazio anche la Ternana.

ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

Serie C gir.C
Squadra Pt G
Ternana 62 24
Avellino 50 25
Bari 46 24
Catanzaro 41 24
Catania 39 24
Foggia 36 25
Teramo 35 25
Juve Stabia 34 25
Palermo 33 25
Casertana 33 24
Virtus Francavilla 30 25
Viterbese 29 25
Turris 28 25
Monopoli 27 24
Vibonese 23 24
Paganese 23 25
Potenza 21 24
Bisceglie 20 24
Cavese 16 25
Trapani -1 0

ULTIME GARE DISPUTATE

Serie C gir.C
26a di campionato, 21/2/2021
Foggia - Ternana 0 - 2