Al pattinodromo Renato Perona di Terni parte il cantiere per i lavori della nuova palazzina dove saranno ospitati i nuovi servizi, bagni, spogliatoi e uffici. Ma il Coni Umbria bacchetta il Comune di Terni per il mancato preavviso di inizio dei lavori. Secondo quanto riporta Il Messaggero, la colpa del Comune è quella di aver avvisato con un solo giorno di anticipo via mail le società sportive di triathlon, ciclismo e pattinaggio che utilizzano l'impianto. "La tempistica nel mettere a conoscenza le società è quanto meno irrituale - scrive il presidente del Coni Umbria Domenico Ignozza in una lettera inviata al sindaco Leonardo Latini - e il Coni non è stato per nulla interessato della questione. Valuteremo ogni possibile azione per posticipare l'inizio dei lavori. Sono fortemente preoccupato per il forzato stop che dovranno affrontare le società sportive che avevano già programmato attività sportive nazionali e internazionali" prosegue Ignozza riferendosi agli appuntamenti in programma per triathlon e pattinaggio. Metà della pista è già stata chiusa e trasformata in un'area a servizio del cantiere, dove ieri sono stati stoccati i primi materiali. Una condizione che rende difficile qualsiasi attività sportiva. "La consegna dei lavori - replica l'assessora Benedetta Salvati - è avvenuta ieri alla presenza dei tecnici nazionale del Coni. Il termine previsto per la conclusione dei lavori è fissato per l'8 luglio 2021. Al fine di consentire l'utilizzo del Perona si è deciso di non chiudere completamente l'impianto, ma di sacrificarne un tratto di pista. Il tutto nella massima sicurezza. Inoltre il tratto di pista che si è scelto di utilizzare come area di cantiere si trova presentava già evidenti fessurazioni. Al termine dei lavori - prosegue la Salvati - è stato già programmato il rifacimento dei tratti di pista che saranno interessati dal transito dei mezzi pesanti. L'intervento, cofinanziato dal bando Sport e Periferie 2016, ha già ottenuto tutte le autorizzazioni necessari e compresa quella del Coni Regionale a febbraio 2021 Siamo consapevoli - conclude l'assessora - che i cantieri provocano disagi però dobbiamo essere consapevoli che alla fine dei lavori restituiremo impianto adeguati a disposizione delle società sportive che ne usufruiscono".

Sulle modalità gestionali del cantiere presso il ciclodromo Perona, il gruppo consiliare del PD ha presentato un'interrogazione urgente al sindaco e all'assessore competente. "I lavori di cui al progetto cofinanziato dal bando sport e periferie 2016 ci trovano particolarmente favorevoli, vista la valorizzazione che gli stessi daranno all’impianto e considerato anche il lavoro di partecipazione a cui lavorammo nel 2016. Solo nella serata del 9 marzo 2021 le associazioni sportive che usano l’impianto, in particolare praticanti il pattinaggio ed il triathlon, sono state avvisate dell’imminente avvio del cantiere senza una partecipazione preventiva rispetto alla procedura gestionale dell’impianto durante i lavori. Le associazioni sono rimaste particolarmente colpite dal fatto di aver appreso dell'inizio di lavori del genere, con una cantierizzazione così impattante, un giorno per l'altro. La comunicazione irrituale è avvenuta solo 24 ore prima della cantierizzazione, è pervenuta dall’ufficio sport, ma di competenza della direzione lavori pubblici. Nell'ottica di una proficua collaborazione tra Amministrazione ed Associazioni sportive che, in un periodo tanto complesso, continuano, nel rispetto assoluto delle prescrizioni, a permettere ai giovani ternani di fare sport, c’è bisogno di un sollecito confronto con gli assessori allo sport ed ai Lavori Pubblici, per concordare insieme tutte le modalità. Ci sono calendari fissati per eventi nazionali ed internazionali con le Federazioni di pertinenza che impongono un diverso approccio. Le modalità gestionali del cantiere non sono andate a partecipazione con le società sportive le quali usufruiscono dell'impianto pagando il canone mensile da anni e, da quanto ci consta, neppure al CONI Umbria, il quale ha fatto pervenire una nota al comune di Terni. Può essere particolarmente pericoloso far entrare mezzi pesanti in pista che potrebbero evidentemente danneggiare il manto bituminoso. Chiediamo al sindaco e alla giunta di portare a partecipazione la cantierizzazione con le associazioni, per dare modo agli uffici competenti di realizzare una doverosa e funzionale organizzazione dello stesso cantiere, che permetta lo svolgimento di allenamenti e gare locali e nazionali già in calendario in completa sicurezza".

ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

ULTIME GARE DISPUTATE

Serie C gir.C
35a di campionato, 11/4/2021
Turris - Ternana 0 - 1