La conferenza stampa di Cristiano Lucarelli alla vigilia di Ternana-Cittadella si apre con il ricordo di Lorenzo Massarelli, giovane calciatore e tifoso della Ternana scomparso sei anni fa dopo una terribile e lunga malattia: "Voglio ricordare a sei anni dalla sua scomparsa il giovane Lorenzo. Non ero qui come allenatore, ma so che fino alla fine ha affrontato la sua battaglia con il sorriso. Mi auguro che domani possiamo fare un bel risultato anche per lui che ci darà una mano a vincere questa partita molto difficile" il messaggio letto dal tecnico rossoverde.

La Ternana torna in campo dopo la sosta e Lucarelli è felice di aver avuto 15 giorni di tempo per preparare questa partita: "La squadra sta bene al netto di un paio di influenze venute fuori nelle ultime ore e che stiamo monitorando. Abbiamo avuto 15 giorni per preparare questa partita che è la più complicata del mese di questo periodo. Anche se incontreremo squadre di maggior tasso tecnico, per caratteristiche il Cittadella è la squadra a noi più indigesta. Il campo dirà se siamo stati bravi e l'abbiamo preparata bene. Sul finire dello scorso campionato abbiamo visto con Luca Leone tante partite del Cittadella. E' la squadra di Serie B per antonomasia, sa mettere a nudo i difetti degli avversari. Per questo sarà la partita più difficile da qui fino al 29 dicembre".

Servirà quindi una Ternana matura, Lucarelli parla infatti di "11 allenatori in campo" per avere ragione del Cittadella: "Dovremo essere molto saggi durante i 95 minuti. Ho detto ai ragazzi che dovremo trovare la giusta miscela tra quelli che siamo stati ad Alessandria e quelli che siamo stati in altre partite dove ci siamo mostrati più propositivi. Dobbiamo capire, leggere i momenti della partita e se usciremo indenni i primi 25 minuti avremo buone possibilità per fare risultato. Nella stessa partita dobbiamo essere 'tante Ternana'. Ora è tempo di raccogliere i frutti del nostro lavoro. Il Cittadella è una squadra che ormai da anni ha una mentalità consolidata, anche se ha cambiato diversi allenatori dei quali alcuni sono stati anche diversi anni in panchina".

E Lucarelli? Resterà anche il prossimo anno come ha detto Bandecchi? "Perchè no, intanto penso a questa stagione perchè ho il contratto per un anno. Per me è importante anche il rapporto umano con tutte le persone che lavorano in questo ambiente. Ho la fortuna di avere una società importante alle spalle che puntualizza sempre la mia centralità sul progetto e quindi non vedo motivi per lasciare. Poi è chiaro che nella vita mai dire mai, non mi piace dare giudizi assoluti. Mi piace costruire per un obiettivo, bisogna capire in Serie B quanto tempo ci vuole. Se c'è la voglia di arrivare all'obiettivo tramite il lavoro non ho motivi per guardare altrove".

Cittadella seconda squadra del campionato come minor numero di tiri subiti, la prima nei duelli difensivi ma che ha subito poche emozioni: "Una squadra brava a fare falli tattici puliti. Quando perdono palla fanno fallo e non prendono imbucate. Aspetto questa partita da tanto tempo. E' una squadra che riesce a fare entrambe le fasi. Ad Alessandria la partita non mi è piaciuta molto, ma il motivo l'ho capito dopo. Il sole contro ha influito parecchio, i ragazzi non riuscivano a fare frasegi e ripartenze. E questo sinceramente ci ha sorpreso perchè nessuno aveva mai giocato al Moccagatta. Poi è chiaro che vincere piace a tutti, a me per primo".

ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

Serie B
Squadra Pt G
Pisa 39 20
Brescia 38 20
Lecce 37 19
Benevento 35 20
Cremonese 35 20
Monza 35 20
Frosinone 34 20
Ascoli 32 20
Cittadella 30 19
Perugia 28 20
Como 26 20
Ternana 24 20
Parma 23 19
Reggina 23 20
Spal 22 20
Alessandria 20 19
Cosenza 16 19
Crotone 12 19
Pordenone 11 20
LR Vicenza 8 18

ULTIME GARE DISPUTATE

Serie B
20a di campionato, 22/1/2022
Brescia - Ternana 1 - 1
Promozione gir. B
18a di campionato, 23/1/2022
Montecastello Vibio - Terni Est Soccer School 0 - 6