E' di questa mattina la notizia del rinvio a giudizio del sindaco Raffaelli da parte del pm Elisabetta Massini in seguito ad alcune dichiarazioni del primo cittadino ternano sulla richiesta di risarcimento danni proposta dalla Ternana Calcio nei confronti di alcuni giornalisti ternani, rei di aver diffamato con alcuni articoli la società di via Aleardi.
La vicenda risale al novembre del 2006 quando il sindaco Raffaelli aveva commentato così la citazione proposta dalla società nei confronti di alcuni operatori dell'informazione: "E' una inaudita iniziativa di intimidazione assunta dal gruppo Longarini nei confronti della libera stampa cittadina .... l'iniziativa giudiziaria dei padroni della Ternana Calcio costituisce infatti un atto intimidatorio... un mix devastante di prepotenza e ottusità di chi pensa che il denaro abbia più forza di ogni opinione e che le opinioni che non si possono comprare possono essere messe a tacere a colpi di querele....."
Questi alcuni passi della dichiarazione del sindaco Raffaelli, parole di cui dovrà rispondere davanti al Tribunale di Terni il 12 giugno: l'imputazione è quella della diffamazione a mezzo stampa nei confronti di Edoardo Longarini e di Stefano Dominicis. Un fulmine a ciel sereno dopo la firma della convenzione di qualche anno fa. La data fissata per l'udienza arriva nella settimana successiva al primo turno elettorale ed alla vigilia di un eventuale ballottaggio. Una vicenda che potrebbe diventare facilmente oggetto di strumentalizzazione politica.

ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

Serie C gir.B
Squadra Pt G
Pordenone 73 38
Triestina 67 38
Imolese 62 38
Feralpisalò 62 38
Monza 60 38
Sudtirol 55 38
Ravenna 55 38
L. R. Vicenza 51 38
Sambenedettese 50 38
Fermana 47 38
Ternana 44 38
Gubbio 44 38
Albinoleffe 43 38
Teramo 43 38
Vis Pesaro 42 38
Giana Erminio 42 38
Renate 39 38
Rimini 39 38
A. J. Fano 38 38
Virtus Verona 38 38

ULTIME GARE DISPUTATE