Il Tabellino

CREDIUMBRIA TERNANA-PREP GUBBIO 3-1
(25-16; 22-25; 25-21; 25-15)

CREDIUMBRIA: Scarpa Ilenia 24, Scarpa Eleonora 16, Ascani 11, Camilli 7, Ercolani 6, Petrelli 3, Dionisi (Libero1), Brizi, Venturi 4, Uti 2, Fucile, Lanari (Libero2). Primo Allenatore: Braghiroli. Secondo Allenatore: Piergiovanni.
PREP GUBBIO: Ragnacci, Angeli, Cacciamani, Uccellani, Riso, Nicchi, Passeri (Libero1), Sannipoli, Acciaio, Pierotti, Marcucci, Monacelli, Bianconi (Libero2). All. Pugnitopo

Non è retorica, la Crediumbria ha avuto la meglio sul Gubbio grazie alla forza del gruppo. La differenza, nel momento difficile per le rossoverdi con la squadra ospite galvanizzata dall'1-1, l'hanno fatta proprio le ragazze partite dalla panchina. Un fatto che è stato accolto con grande soddisfazione dal presidente Stefano De Simoni: "il nostro allenatore sa di poter contare su tutto il gruppo e in una partita come questa è stato fondamentale, nel momento cruciale, l'apporto delle ragazze subentrate dalla panchina". Il Gubbio si è rivelato l'avversario ostico e ben preparato che ci si aspettava. Dopo aver perso il primo set ha rimontato e nel terzo set, parziale che si è rivelato lo spartiacque dell'incontro, ha reso la vita difficile alla capolista in maniera consistente portandosi avanti con un vantaggio massimo di quattro punti (12-16). Dentro a quel punto la giovane palleggiatrice Brizi e la centrale Elisa Venturi (nella foto), che hanno inciso in maniera estremamente positiva sulla partita. Il resto lo hanno fatto i punti arrivati dagli attacchi di Eleonora e Ilenia Scarpa, ma anche da una Gaia Ascani, arrivata in doppia cifra, in progressivo miglioramento. La Crediumbria ha raggiunto le rossoblu sul 17-17 con Jessica Uti decisiva e pronta a doppiare sul 18-18. Un muro di Celeste Camilli ha determinato il sorpasso (19-18) e un'invasione di Gubbio ha portato le rossoverdi sul doppio vantaggio. Ancora efficace il muro ternano per il 22-19 ed il set è stato chiuso vittoriosamente dalla Crediumbria 25-21 con un attacco in diagonale dell'Ascani. Il quarto set non ha avuto storia perché la Ternana è partita subito forte ed ha messo a segno +7 (11-4) che poi si è dilatato fino a un vantaggio massimo di 13 punti (19-6). L'inerzia del match era decisamente cambiata e Gubbio ha probabilmente pagato lo sforzo profuso nel secondo e terzo set. Alla fine Crediumbria che ha festeggiato l'ennesima vittoria davanti al pubblico amico. Oltre alla bella prova della Venturi da segnalare anche la crescita del libero Elena Dionisi. Ma la festa davvero è più che mai per tutto il gruppo rossoverde.

ALTRI ARTICOLI

CERCA NEL SITO

ULTIME GARE DISPUTATE

Serie B
25a di campionato, 6/2/2016
Livorno - Ternana 1 - 0
Eccellenza
21a di campionato, 7/2/2016
Narnese - Castel del Piano 1 - 1
Promozione gir. B
21a di campionato, 7/2/2016
Nuova Fulginium - Olympia Thyrus 0 - 1
Ducato - Orvietana 2 - 1
Campitello - Bevagna 2 - 2
Atletico Orte - Arrone 3 - 2
Amerina - G.M. 10 4 - 0
AMC 98 - N. Gualdo Bastardo 2 - 2