Ennesima domenica di podi, medaglie e sorrisi per l’Onda Nera del Terni Triathlon, che si va sempre più affermando come una delle più dinamiche e strutturate realtà del centro Italia. Dopo i successi di Roberta Porrazzini, Elisa Marchetti, Michele Sberna, Fabrizio Nori, Giorgio Karai ed Alessandro Fancelli di domenica scorsa, anche ieri ben 18 gli atleti col drago sul petto hanno portato i colori rossoverdi sul traguardo di 3 gare: 7 i draghetti terribili della sezione kids hanno dato battaglia nel triathlon di Cortona, 11 Age Group si sono sfidati a Fiumicino e nel famigerato Idroman, sul Lago di Garda. I primi ad aprire le danze sono stati i piccoli allenati da coach Fabio di Niccola e Luca Barbarese: sotto l’occhio vigile della responsabile scuola triathlon Daniela Alice Paraschiv, i draghetti del Terni Triathlon sono stati protagonisti assoluti a Cortona: subito la determinata Beatrice Giubilei ha sbaragliato tutti nella categoria “cuccioli”, vincendo in solitaria, davanti anche a tutti i maschietti, sulla distanza di 50 metri di nuoto, 500 metri di dura bicicletta lungo un tracciato sterrato davvero tecnico ed infine 500 metri di corsa. E’ stata poi la volta di Giorgia Sofia D’Agostino che, alla sua seconda gara, nella categoria “esordienti” è riuscita a tagliare il traguardo per 5^. Sono quindi scesi in campo i “ragazzi”: Nicolò Crescenzi, Tommaso Giubilei e Samuele Bianchi. Per loro 200 metri di nuoto, 3 km di bicicletta ed 1 km finale di corsa; i tre sono stati autori della solita prova di grande forza e velocità. Subito in evidenza Tommaso che, uscito dall’acqua per primo, si è lanciato in zona cambio per la dura frazione di bicicletta, inseguito da Nicolò ed altri due atleti toscani della FisioLab e del Cortona Triathlon. I due draghetti hanno forzato da subito l’andatura creando il vuoto ed arrivando con un grande vantaggio alla frazione di corsa; il chilometro finale è stato il suggello di una gara perfetta che ha visto i due atleti ternani tagliare il traguardo con un grande distacco: primo Nicolò Crescenzi e secondo Tommaso Giubilei. A chiudere il terzetto, un ottimo Samuele Crescenzi, autore di un bel recupero nella frazione di corsa, ha tagliato il traguardo in 6^ posizione assoluta. Il solito Gianmarco Perotti, quindi, ha portato un altro successo per i colori rossoverdi, nella categoria Youth A, nella distanza di 400 metri di nuoto, 6 km di bicicletta e 2 km di corsa: il forte atleta ternano, autore della solita prova generosa, è uscito per secondo dall’acqua e, dopo aver controllato in bicicletta, ha sferrato l’attacco finale nella corsa, tagliando per primo il traguardo. Davvero convincente la prova di Mattia Bianchi, nella categoria Youth B, che, dopo una partenza sprint nel nuoto e una durissima frazione di bicicletta, si è lanciato nei 2 km finali di corsa ed ha tagliato il traguardo in 2^ posizione. “Sono davvero soddisfatto della prova dei draghetti” – ha commentato Fabio Di Niccola, l’attento allenatore della scuola triathlon”. “I miei complimenti vanno a Daniela Paraschiv che oggi ha accompagnato la squadra e guidato con capacità i ragazzi ad ottimi risultati, sempre col sorriso sulla bocca, proprio come piace a noi!” Neanche il tempo di rifiatare che 10 atleti dell’Onda Nera si davano battaglia nel triathlon Sprint di Fiumicino, riportando a Terni 6 medaglie di categoria e mettendo ben 6 atleti nei primi 20. Il mare agitato nella prima frazione di 750 metri ha da subito fatto la selezione: ottima la prova di Lulli e Provaroni che sono usciti per 5° e 6° assoluti dall’acqua. Velocissimo il percorso in bicicletta, per un multilap completamente pianeggiante di 4 giri per 20 km totali. Si sono rifatti sotto in bici Nori e Marinozzi, seguiti dal solito Karai, capace di piazzare il primo tempo assoluto nella frazione ciclistica, mentre anche Morelli e Gubbiotti si avvicinavano ai gruppetti di testa. Sotto un caldo torrido la frazione finale di corsa; un multilap di 3 giri per 5 km sul lungomare fino al traguardo che ha visto un grande recupero di Menichini: alla fine ottimo 2° posto di categoria per Fabrizio Nori e 1° posto di categoria per Jacopo Marinozzi, rispettivamente sesto e settimo assoluti al traguardo. Decimo posto per un brillante Michele Sberna, autore del quarto tempo assoluto nella corsa e 3° di categoria; la solita prova di carattere di Karai lo ha condotto sul primo gradino del podio della sua categoria, insieme all’inossidabile Bruno Gubbiotti che ha portato a casa la medaglia d’argento. Un ottimo Alessio Lulli, 3° di categoria, ha chiuso al 18° posto assoluto, seguito da Pietro Morelli e Valerio Provaroni, entrambi quarti di categoria. Sesto posto di categoria per Gabriele Menichini, seguito dal tenace Giuseppe Grifoni. A chiudere in bellezza l’ennesima domenica da ricordare, ci ha pensato l’ingegnere volante Riccardo Lucidi che si è confrontato con il famigerato Idroman uno dei mezzi IronMan più duri d’Europa, tagliando il traguardo in 6 ore e 56 minuti. “Il Terni Triathlon ormai sa farsi valere nelle gare di tutta Italia”- ha dichiarato il Vice Presidente Fabrizio Castellani – “Ma al di là dei risultati, è lo spirito dell’Onda Nera, la grande amicizia che anima la nostra squadra e la capacità di non prendersi mai troppo sul serio il segreto del nostro successo”. Il drago del Terni Triathlon saprà volare ancora in alto, portando i colori rossoverdi sui traguardi più prestigiosi d’Italia.

ALTRE NOTIZIE

CERCA NEL SITO

ULTIME GARE DISPUTATE

Serie B
22a di campionato, 20/1/2018
Empoli - Ternana 2 - 1
Eccellenza
18a di campionato, 21/1/2018
Orvietana - San Sisto 1 - 3
Narnese - Fontanelle Br. 2 - 0
Promozione gir. B
18a di campionato, 21/1/2018
Viole - Montefranco 1 - 1
Todi - Campitello 1 - 0
San Venanzo - N. Gualdo Bastardo 2 - 3
Oratorio SG Bosco - Nestor 0 - 0
Olympia Thyrus - Cascia 2 - 2
Giove - Assisi 0 - 0
Ducato - Atletico Orte 1 - 1