A fine 2016 è stato inserito fra i Borghi più belli d’Italia. Appena tre mesi fa la squadra di calcio, ASD Allerona, ha ottenuto una storica promozione in prima categoria. Allerona, comune di 1765 abitanti, sembra aver imboccato la strada del rilancio. Il santo patrono è S. Ansano, che fu anche il primo patrono di Siena. E’ con la Toscana, distante meno di 8 Km e con l’Alto Lazio, anch’esso limitrofo, che si specchia il bellissimo borgo in provincia di Terni. Sindaco, da tre anni a questa parte, è Sauro Basili, primo a trovarsi con due squadre di calcio nella medesima categoria. La leadership era sempre appartenuta alla Romeo Menti, società di Allerona Scalo con tanti anni di storia alle spalle, particolarmente prolifica nello sfornare giovani promesse. Adesso arriva la ricongiungimento del colle, con il primo cittadino chiamato, in virtù della carica, a regolare i toni della tenzone: “Guardi, c’è poco da regolare. Personalmente, essendo nato in paese e risiedendo oggi allo Scalo, sono coinvolto al cento per cento. E’ una situazione che non mi preoccupa, anzi, ne sono gratificato”.
Sindaco, siete arrivati a questo traguardo nel momento in cui, nell’ambito del calcio, fioccano eclissi e nuove aggregazioni: “Vero. E per questo dobbiamo ringraziare la dedizione di tante persone le quali, rubando tempo alla famiglia o ad altri hobby, c’hanno portato a questa nuova realtà”.
La ASD Allerona, che ha confermato in panchina lo stazionese doc Cristiano Prosperi a vedersela con l’altro indigeno promosso, Samuele Baldini, ha veramente cambiato marcia nell’ultimo biennio. Sono arrivati diversi giocatori, tra i quali Dini, Cerasari, Fringuello dalla vicina Orvieto e qualche altro da paesi più prossimi: “Come le dicevo, non è che sia arrivato lo sponsor con il portafogli gonfio. Piuttosto, diversi giovani e non, si sono impegnati nel progetto. Un lavoro fatto con tanto entusiasmo e risultati che sono evidenti. Se prima, con la campagna di finanziamenti, portavano a casa uno, tanto per fare un esempio, adesso, con lo stesso giro, si raccoglie molto di più. Insomma, possiamo ritenerci soddisfatti. Ad Allerona, riesce ancora a prevalere lo spirito della comunità e questo, per un Sindaco, è vero motivo di soddisfazione”.
Per lei e gli altri amministratori non sarà sempre facile dimostrarsi equi e al disopra delle parti: “Almeno fino ad oggi il problema non si è posto. Come Comune, ci stiamo impegnando per mantenere in buona efficienza le due strutture e, come ripeto, nessuno ha avuto da ridire.
Si ha la sensazione che, ad Allerona paese, l’ASD punti ancora più in alto. Gli ingaggi di Andrea Cochi, Alessandro La Vecchia e altri nomi di una certa importanza, paiono avvalorare l’ipotesi: “Questo non lo so, anche perché esula da quelli che sono i miei compiti. Dico soltanto, che stiamo già pensando al derby di campionato. Dovrà essere una giornata di sport vero e ci adopereremo per isolare qualche unità che proverà a non adeguarsi”.

I quasi 1800 abitanti, non sono equamente distribuiti sul territorio. Appena 500, quelli residenti del centro storico. I decibel, sul fatto rumore, autorizzano un pronostico favorevole a quelli dello Scalo, nonostante che, per ragioni chiare soltanto a chi decise i confini, una discreta parte degli abitanti alla Stazione è iscritta nel comune della vicina Castelviscardo: “Come già detto, il tifo va bene, ci stanno gli sfottò, purché si ragioni sempre in termini civili. Insomma, io vedo un dopo derby con i sostenitori della Romeo Menti e dell’ASD Allerona uniti e intenti a festeggiare con braciole e vino buono”.
Nell’Assemblea da lei presieduta, si notano diversi nomi collegati al calcio. Le competenze servono alla causa?: “Direi proprio di sì”.

Foto La Voce del Territorio Umbro

ALTRE NOTIZIE

CERCA NEL SITO

Prima Categoria
Squadra Pt G
Amerina 64 30
4 Castelli V. 54 30
BM8 Spoleto 52 30
Superga 48 51 30
AMC 98 49 30
Guardea 49 30
Terni Est 43 30
Real Avigliano 41 30
Norcia 41 30
Colonia 37 30
Sangemini 37 30
Lugnano T. 32 30
Del Nera 30 30
Arrone 29 30
GS Alviano 26 30
Strettura 87 18 30

ULTIME GARE DISPUTATE