Dopo la strabiliante vittoria che ha visto Matteo Mulas salire sul tetto d’Europa con i suoi compagni del Quattro di coppia pesi leggeri, ora tocca a Matteo Tonelli vestire la maglia azzurra e dare il meglio per l’Italia, per i colori gialloblù e per tutta la città di Terni.
Matteo è arrivato lunedì a Racice, in Repubblica Ceca, dove proprio oggi e fino al 12 agosto si svolgeranno le gare iridate del Mondiale Junior 2018. Palcoscenico della manifestazione sarà il campo di regata della Labe Aréna, dove lo scorso anno si svolsero gli Europei Assoluti. Saranno oltre 750 i giovani atleti che gareggeranno, nell’ambito di una kermesse prestigiosa e con atleti provenienti da circa 30 Paesi.
Matteo scenderà in acqua domani mattina, quando saranno in programma le batterie del Quattro di Coppia, specialità che il nostro affronterà con Mario Cella (CC Napoli), Matteo Sartori (Fiamme Gialle) e Matteo Pedron (SC Arolo).
Un traguardo importante, questi Mondiali Junior, per un ragazzo che ha davvero tutte le potenzialità per arrivare lontano: Matteo ha iniziato a remare con il CLT a 14 anni e, in poche stagioni, ha raggiunto eccellenti risultati: a 16 anni – nel 2017 - ha conquistato il primo titolo italiano in Doppio junior a Milano, nel 2018 è plurimedagliato in gare nazionali, ha disputato i Campionati europei sempre a capovoga nel Quattro di Coppia junior, a Varese si è piazzato secondo ai Campionati Italiani junior in singolo a Varese, ed ora è di nuovo capovoga ai Mondiali di Racice.
Grande soddisfazione da parte dei tecnici e del responsabile di Sezione Gianni Mulas, così come del presidente del CLT Giovanni Scordo: “L’impegno di Matteo Tonelli fa seguito al grande risultato ottenuto da Matteo Mulas agli Europei, a cui vanno i nostri più grandi complimenti. Così come non possiamo non ringraziare Fabio Poletti, tecnico d’eccellenza che sta portando i nostri ragazzi a grandissimi risultati, grazie a capacità tecniche, lavoro costante, perseveranza, passione. Voglio inoltre sottolineare il grande impegno profuso dall’Azienda a sostegno del progetto CLT per realizzare la Sezione Canottaggio a Piediluco che ha portato a questi importanti risultati a livello internazionale, consentendo ai nostri atleti e atlete di allenarsi come prima non potevano”.

ALTRE NOTIZIE

CERCA NEL SITO

ULTIME GARE DISPUTATE