L'apertura dei termini per i club che avevano presentato la fidejussione Finworld per l'iscrizione al campionato, tra cui Lecce e Palermo in B, rimette in pista anche il club irpino di Taccone escluso dal torneo per la polizza fidejussoria rumena senza rating sostituita poi con la Finworld, per la Covisoc oltre i termini perentori. Gli irpini denunciano ora una disparità di trattamento e sono pronti a chiedere un risarcimento danni plurimilionario. Intanto si preparano per la nuova udienza al TAR Lazio fissata per il 13 settembre. Prima, il 7 settembre, toccherà al Collegio di Garanzia dello Sport presieduto da Franco Frattini a doversi pronunciare sui ricorsi contro il blocco dei ripescaggi in B autorizzati dal commissario straordinario Fabbricini. L'Avellino (che intanto ha iscritto la squadra al campionato di Serie D Girone G) dopo l'esclusione del 7 agosto ha perso tutto il parco giocatori e ora potrebbe chiedere alla Figc un maxi risarcimento di 30 milioni di euro. Non è da escludere, anzi sembrerebbe la soluzione auspicabile, come scrive Tullio Calzone sul Corriere dello Sport, che venga proposto a Taccone l’ammissione al prossimo campionato di Serie C con la rinuncia alle azioni risarcitorie.

ALTRE NOTIZIE

CERCA NEL SITO

Serie C gir.B
Squadra Pt G
Pordenone 73 38
Triestina 67 38
Imolese 62 38
Feralpisalò 62 38
Monza 60 38
Sudtirol 55 38
Ravenna 55 38
L. R. Vicenza 51 38
Sambenedettese 50 38
Fermana 47 38
Ternana 44 38
Gubbio 44 38
Albinoleffe 43 38
Teramo 43 38
Vis Pesaro 42 38
Giana Erminio 42 38
Renate 39 38
Rimini 39 38
A. J. Fano 38 38
Virtus Verona 38 38

ULTIME GARE DISPUTATE