E’ giunta alle fasi conclusiva la stagione agonistica della Calciotto Cup Over 40, e si sono disputate le semifinali dell’Europa League ed a seguire quella della Champions League.
Nell’Europa League ha vinto la semifinale ed accede alla finale di Lunedì 10 la Battisti del mister Danilo Quartucci che ha avuto la meglio per 5-3 contro la Soricar del mister-giocatore Leonardo Cardinali. La gara ha visto un primo tempo molto equilibrato ed avaro di azioni pericolose con le rispettive difese abili a contenere i rispettivi reparti avanzati, e si è conclusa sulla parità 1-1 risultato che andava bene alla Soricar. A passare in vantaggio è stata la squadra del capitano Moreno Pitotti grazie ad una splendida azione del laterale Giorgio Battistelli che era abile a rubare palla ed andare sul fondo e serviva solo in mezzo all’area il bomber Cristian Donati che depositava in rete indisturbato. La Soricar non ci stava e tentava di reagire con poca incisività, ma riusciva comunque a trovare il pareggio grazie ad una splendida azione che vedeva un pregevole scambio tra Passagrilli e Policastro con quest’ultimo abile a concludere in rete. Poco dopo la Soricar ripeteva la stessa azione ma Passagrilli da ottima posizione metteva incredibilmente sul fondo. Nel secondo tempo la Battisti, grazie all’ottimo impatto sulla gara dell’aitante bomber Fabio Prece, cambiava marcia, alzava il baricentro ed il ritmo e realizzava il vantaggio dapprima con lo stesso Prece, e subito dopo con Samuele Petrucci abile a depositare in rete sul secondo palo su conclusione dalla distanza. La Soricar tentava di reagire alzando la linea difensiva ma lasciava ampie praterie agli avversari che su una delle tante ripartenze trovavano la rete del 4-1 ancora con Prece. La Soricar non demordeva continuava a pressare alto trascinata dal trio Alberto Castelletti, Alberto Marchetti e Simone Policastro, ma sbilanciandosi lasciava campo ed occasioni agli avversari che fallivano clamorosamente e ripetutamente il colpo del ko, e puntuale come sempre si metteva in pratica “la legge non scritta del calcio” del goal mangiato goal subito e così la Soricar riapriva gara grazie alla doppietta nel giro di un minuto del solito implacabile bomber Riccardo Passagrilli. Gli ultimi 5 minuti così davano grande vitalità alla Soricar e mettevano in ansia la Battisti che continuava a fallire occasioni e così rischiava si subite proprio allo scadere la rete del pareggio ma era determinante con una grande parata il portiere Loreno Pitotti a respingere sotto misura la conclusione di Passagrilli, così sull’ennesima ripartenza dopo un evidente fallo in area avversaria era abile Cristian Donati a realizzare il rigore che chiudeva la gara e dava accesso alla finale alla Battisti. Ora la Battisti per la prima volta accederà alla finale di Europa League, risultato importante che ha confermato la crescita continua e costante nel corso di questi anni del gruppo e della squadra.

Nell’attesissima semifinale della Champions League ha avuto la meglio di misura al termine di una bellissima, accesissima ed incredibile gara ricca di capovolgimenti di eventi, la Pizzeria Very Good del mister Ivano Angelucci, 6-5 il risultato finale. La gara ha visto due frazioni di gioco totalmente differenti, nel primo tempo dominio assoluto e totale della Pizzeria Very Good almeno fino al ventesimo minuto, poi nella ripresa veemente e grande reazione degli Amici Di Enzo che erano molto abile a riaprire e rendere incerta fino alla fine una gara apparentemente chiusa. La Pizzeria Very Good seppur orfana del capocannoniere Alex Taribello partiva fortissimo trascinata dall’autentico uomo squadra e migliore in campo per i suoi, Vasco Morelli e trovava ben 3 reti nei primi 5 minuti. Primo goal con grande conclusione dalla distanza a fil di palo di Morelli, seconda goal con perfetta conclusione da posizione decentrata di Marco Palombi e terza rete dopo splendida azione dell’ottimo Simone Festuccia. Gli Amici Di Enzo dal canto loro, con assenze rilevanti nella zona centrale e difensiva ed orfani del loro mister Gianluca Di Mei, al contrario delle loro naturali caratteristiche di entrare subito concentrati, in partita e ben messi in campo, apparivano una squadra “non pervenuta” ed in confusione totale e lasciavano campo e praterie agli avversari dando la sensazione palese di aver sbagliato approccio alla gara. Così sotto la sapiente regia di Morelli la Pizzeria Very Good trovava anche la quarta rete col suo capitano David Galeone e pensava di aver chiuso la gara. Negli ultimi 5 minuti gli Amici Di Enzo davano un accenno di reazione e creavano un paio di pericoli alla retroguardia avversaria e costringevano l’ottimo portiere Luca Cordeschi a due ottimi interventi. Si andava così all’intervallo con due stati d’animo opposti, la Pizzeria Very Good già sentiva il profumo della finale, e gli Amici Di Enzo di contro cercavano di riordinare le idee e cambiare atteggiamento tattico e soprattutto approccio. Nella ripresa così si vedeva sin da subito che sarebbe stata un’altra gara, pressing alto e convinto degli Amici Di Enzo che trovava nuova verve, grinta, qualità e convinzione grazie all’ingresso in campo del regista Danilo Chiari, del laterale Alessandro Mancini e dei due bomber Fabrizio Vescarelli e Carlo Mosca. Ed era proprio quest’ultimo a realizzare direttamente da calcio d’angolo la prima rete per la sua squadra ed incitare i propri compagni a credere nell’impresa. Così nel giro di pochi minuti gli Amici Di Enzo realizzavano altre due reti, una ancora con Mosca e l’altra col bomber Fabrizio Vescarelli su calcio di rigore. Dall’altra parte la Pizzeria Very Good sembrava scarica ed a corto di energie e rimaneva attonita ed alle corde, e di fatto una partita già chiusa era totalmente riaperta. La gara si accendeva ed infiammava con interventi decisi da ambo le parti e clima teso, ritmi forsennati impressi dagli Amici Di Enzo ora convinti di poter compiere un’autentica impresa. La Pizzeria Very Good riusciva a tenere ed addirittura su una delle poche e rare ripartenze trovava la rete del 5-3 al termine di una bella azione con una bellissima conclusione del solito Vasco Morelli. Ma gli Amici Di Enzo non demordevano, e riaccorciavano subito il punteggio sempre grazie al solito Carlo Mosca che realizzava una bella rete di testa e con grande intelligenza superando il portiere fuori dai pali. I ritmi impressi dagli Amici Di Enzo, con più cambi a disposizione, si facevano sempre più alti e la Pizzeria Very Good cercava di spezzare le trame offensive avversarie, e riusciva a resistere ed a trovare la sesta rete grazie ad una splendida punizione dell’onnipresente Vasco Morelli che da centrocampo toglieva la ragnatela dal sette e siglava la sua tripletta personale. La gara però rimaneva bella, avvincente ed entusiasmante e non poteva chiudersi li, e di fatti pensava bene a riaprila il migliore in campo degli Amici Di Enzo, l’incontenibile ed implacabile bomber Carlo Mosca, che non fallisce mai le grandi partite e sa trascinare come pochi i propri compagni essendo vero carsismatico uomo squadra, e così metteva a segno la sua quarta rete personale e riaccendeva la gara. Nei restanti minuti però la Pizzeria Very Good riusciva a rallentare il ritmo degli avversari, cercando di addormentare la gara , gli Amici Di Enzo di contro colpivano una clamorosa traversa su splendida punizione dell’ottimo fluidificante Stefano Pace e di fatto lì vedevano chiudersi le loro possibilità di pareggiare la partita e poi tentare il sorpasso nei restanti minuti. Fa fatto un grande plauso ad entrambe le squadre che hanno dato il meglio di se disputando una bella gara, accede alla finale della Champions Legaue lunedì 10 giugno la Pizzeria Very Good contro la Bronzarti, ma per gli Amici Di Enzo (che va ricordato hanno anche vinto il campionato) la stagione non finisce qui in quanto il 17 giugno disputeranno la finale di Supercoppa contro la Bronzarti.

Nella foto: la Battisti

ALTRE NOTIZIE

CERCA NEL SITO

ULTIME GARE DISPUTATE

Serie C gir.C
17a di campionato, 1/12/2019
Catanzaro - Ternana 1 - 3
Eccellenza
13a di campionato, 1/12/2019
Orvietana - Ducato 1 - 1
Ellera - Narnese 2 - 1
Promozione gir. B
13a di campionato, 1/12/2019
Romeo Menti - AMC 98 0 - 0
Montefranco - Giove 0 - 0
Campitello - San Venanzo 4 - 2
Amerina - Olympia Thyrus 1 - 1