Sono state la Top Spin Messina Carrubamia (nella foto con l'assessore allo sport del Comune di Terni Elena Proietti) in campo maschile e la Teco Corte Auto Cortemaggiore nel femminile a chiudere trionfalmente la tre giorni di Coppa Italia, che si è svolta al PalaTennistavolo “Aldo De Santis” di Terni. Fra gli uomini i siciliani del presidente Giorgio Quartuccio e del coach Wang Hong Liang hanno bissato il successo dello scorso anno, conquistando il quarto trofeo consecutivo, dopo anche lo scudetto e la Supercoppa Italiana.

In finale hanno sconfitto per 3-2 l’Apuania Carrara, andando al comando con il 3-2 del portoghese João Monteiro e di Marco Rech Daldosso in doppio su Gabriele Piciulin e sul bielorusso Aleksandr Khanin. Lo sloveno Bojan Tokic ha pareggiato per i toscani, con il 3-1 su Jordy Piccolin. Monteiro ha riportato in testa i messinesi, superando per 3-2 Khanin, e Tokic ha impattato nuovamente, imponendosi per 3-1 su Rech Daldosso. Si è deciso tutto nell’ultimo singolare, nel quale Piccolin ha prevalso per 3-0 su Piciulin.

Al terzo posto si sono piazzati l’Aon Milano Sport, che in semifinale contro la Top Spin sul 2-2 è stato penalizzato dal ritiro del suo cinese Guo Ze, infortunatosi quando era in vantaggio per due set a zero su Piccolin, e Il Circolo Prato 2010, regolato per 3-0 dall’Apuania Carrara.

Nel settore femminile si è verificata la sorpresa dell’eliminazione in semifinale per 3-2 della Brunetti Castel Goffredo, che si era aggiudicata gli ultimi quattro scudetti oltre a due Coppe Italia e a due Supercoppe. L’ha estromessa in semifinale per 3-2 la Teco Corte Auto Cortemaggiore, guidata dal tecnico Olga Dzelinska, che poi in finale ha avuto la meglio per 3-0 sulla Polisportiva Bagnolese Panino LAB, che non ha potuto schierare la belga Margo Degraef per un’indisposizione. Nel doppio di apertura Arianna Barani e la russa Valentina Sabitova hanno dovuto ricorrere al quinto set, per avere ragione di Cristina Semenza e di Veronica Mosconi. La lituana Ruta Paskauskiene non ha faticato a disporre (3-0) dell’italo cinese Tian Jing. Ha completato l’opera il 3-0 di Sabitova su Mosconi. La società presieduta da Ettore Dernini ha dunque ottenuto il secondo successo della sua storia, dopo lo scudetto del 2015.

La seconda edizione della Coppa Italia dei Comitati Regionali, con la partecipazione di 16 squadre di tutta la Penisola, ha registrato il successo dell’Asd Maccheroni Sinergie Ambientali (Lazio), che in finale ha battuto per 3-2 il Tennistavolo Torino (Piemonte). Terza la Polisportiva Bagnolese (Lombardia), che si è messa alle spalle per 3-1 il Tennistavolo Senigallia (Marche).

Gradita ospite della manifestazione è stata l'assessore allo Sport del Comune di Terni, Elena Proietti, che ha effettuato le premiazioni con il presidente della FITeT Renato Di Napoli.

ALTRE NOTIZIE

CERCA NEL SITO

ULTIME GARE DISPUTATE