Tommy ce l’ha fatta e potrà godersi, in fondo al letto, il trofeo di Campione. Per adesso del Centro Italia, prossimamente chissà, perché le gare finali, nazionali, saranno certamente più difficili. A Viterbo, ad ogni modo, non si è trattato di una passeggiata. La pioggia ha condizionato l’intera giornata, l’organizzazione, un po’ approssimativa ha fatto il resto. Come in occasione del warm up mattutino, importantissimo per saggiare il percorso umido, con la dichiarazione di “gara bagnata” arrivata all’ultimo momento, per costringere l’assistenza ‘molto familiare’ che segue Tommy, a una corsa contro il tempo nella sostituzione dei pneumatici. A volte la buona volontà non è sufficiente, obbligando il ragazzo a compiere un solo giro, prima dello stop da parte del direttore di gara. E non finiva lì, perché nel secondo turno di prove sul bagnato, l’orvietano, incappato in un’innocua scivolata, perdeva tempo prezioso causa il ritardo con il quale il commissario di postazione prestasse adeguata assistenza, come da regolamento, per rimettere in funzione il motore della moto. Tommy ha carattere, alle volte l’inesperienza lo porta, ancora, a non essere sufficientemente rapido in partenza. La partenza, in gara uno lo trovava poco pronto e ancora alle prese con un tracciato zuppo e infido, non adeguatamente assimilato per i piccoli guai precedenti. Gara, perciò, prudente e terzo posto. Irrompeva la matematica, per un calcolo rapido su quanto fosse necessario fare in gara due. L’unica possibilità era di spingere, prendendosi qualche rischio e la corsa ritrovava Tommy vero, quello dei sorpassi e della pressione sugli avversari diretti per costringerli all’errore. La sua condotta era da applausi e c’era il conforto del punteggio per laurearlo Campione.

ALTRE NOTIZIE

CERCA NEL SITO

ULTIME GARE DISPUTATE

Serie C gir.C
7a di campionato, 25/10/2020
Ternana - Foggia 2 - 0
Eccellenza
1a di campionato, 18/10/2020
Orvietana - Lama 1 - 0
Castel del Piano - Olympia Thyrus 2 - 1
Branca - Narnese 1 - 3